TORA E PICCILLI – Elezioni, la sindaca Valentino non si ricandida e confessa: “E’ arrivato il momento di passare il testimone”

TORA E PICCILLI (Antonio Migliozzi) – “In questi giorni ho meditato, insieme alla mia squadra di maggioranza di non ricandidarmi”. Natascia Valentino, sindaco del Comune di Tora e Piccilli, a pochi giorni dalla presentazione delle liste ha preso questa decisione. “E’ stata una decisione presa in comune con tutti i componenti della mia maggioranza con cuore. Personalmente ho avuto un impegno personale e lavorativo che mi porterà anche al di fuori del paese per lungo tempo. A questo punto, dovendo fare

una scelta tra la politica ed il territorio ho sempre scelto quest’ultimo. Non ho mai scelto il mio lavoro per il territorio. Infatti, per quattro anni non sono andata a lavorare per dedicarmi al mio territorio, mentre da circa un anno ho ripreso a lavorare. Siccome non c’è una scuola che ti insegna a fare il sindaco, nei primi quattro anni del mio mandato, con molta umiltà mi sono messa in gioco per imparare, con tutte le conosciute difficoltà che abbiamo vissuto anche a livello economico. Infatti, abbiamo adottato sin da subito una politica volta al risparmio, eliminando l’auto, i telefonini ed altro ancora. Tutto questo ha portato

a noi amministratori a portare in primo piano la vita dell’Ente. Ho potuto costatare che vogliono scendere in campo due giovani imprenditori pieni di buona volontà, ai quali faccio i miei auguri, per cui con piacere ho deciso di cedere il passo. Preciso che non avrei difficoltà a formare la lista in quanto ho tutta la mia squadra di maggioranza uscente disponibile, più alcune New Entry. In questa tornata elettorale sto notando che di politica c’è ben poco mentre prevale il personalismo. Con orgoglio posso dire che in questi anni abbiamo affrontato molte emergenze, come quelle idriche, della neve e tante alter ancora, tutte con la mia auto e con l’aiuto dei volontari della Protezione Civile. Adesso è arrivato il tempo che siano anche gli altri di occuparsi di queste cose”.