SESSA AURUNCA – Hackathon, cala il sipario sull’evento culturale che ha coinvolto le scuole del territorio. IL RESOCONTO

SESSA AURUNCA (Bruno Bencivenga) – Venerdì la seconda giornata dell’Hackaton ha avuto inizio con l’arrivo e la registrazione dei ragazzi in piazza San Giovanni a Villa. Dalle ore 9:00 alle 16:45 le squadre hanno continuato a sfidarsi nella sala dei quadri; alle ore 10 è iniziata la maratona “curiAmo” a cura del C.S.I. di Sessa Aurunca e dell’istituto A. Nifo con partenza e arrivo in piazza San Giovanni a Villa e il percorso era di circa 3km. In piazza XX settembre, nella bolla geodetica si potevano ammirare

i prodotti del liceo Artistico (sezione carceraria), mentre i ragazzi del liceo Classico hanno fatto da guida ai luoghi d’interesse. Successivamente, alle ore 15:00 nella bibloteca “Luigi Izzo” presso il liceo Classico c’è stata la presentazione del libro “Selfie di noi” mentre nella bibloteca “Caio Lucilio” c’è stata la simulazione del consiglio della regione Campania, con la partecipazione degli onorevoli Zannini, Grimaldi e Oliviero. I ragazzi hanno proposto una legge che trattava la valorizzazione dei beni culturali che abbiamo nei comuni di Sessa A., Carinola, Mondragone, Teano e Roccamonfina ed erano presenti il sindaco di Sessa A., il dirigente scolastico, i professori Montano G., Santangelo G. e Parolino M.

In seguito, alle ore 18:00 presso il cinema Corso si è aperto il sipario con lo spettacolo teatrale “Come Un Battito” a cura del prof. A. Ghilardi; dopo lo spettacolo c’è stato l’incontro con il maestro Luca Rossi e le sue Tammorre dedicando una “ninna nanna” alla piccola Noemi.
L’ultimo spettacolo tenutosi all’interno del cinema corso di Sessa A. è stato “La musica è la mia vita” a cura di Lina Senese, subito dopo ci siamo trasferiti in piazza XX settembre e abbiamo partecipato all’ultimo evento della giornata dell’hackaton “Silent Party”, una discoteca con cuffie wireless.