SESSA AURUNCA – Giornata conclusiva della manifestazione Hackathon, il resoconto finale di un giovane studente

 

SESSA AURUNCA (a cura di Bruno Bencivenga) – Si è concluso sabato, 11 maggio, il magnifico evento organizzato dall’Istituto Agostino Nifo di Sessa Aurunca con la collaborazione dell’istituto Tecnico industriale “Francesco Giordani” di Caserta, l’Hackathon, un evento durato tre giorni che ha tenuto studenti e docenti impegnati. Come già scritto negli articoli precedenti i ragazzi del liceo Artistico hanno

prodotto attività legate al mondo dell’arte e della moda; i ragazzi del liceo Classico hanno fatto da guida ai luoghi e monumenti d’interesse… abbiamo rappresentato tutte le nostre potenzialità acquisite durante i percorsi di studi. Dalle ore 9 alle ore 11 i ragazzi hanno continuato a sfidarsi nella sala dei Quadri di Sessa Aurunca. Alle ore 9 c’è stato il corteo storico a cura dell’associazione “Marino Marzano” di Sessa A. e il corteo greco organizzato dai ragazzi del liceo Classico con l’esibizione degli sbandieratori. Si è iniziata così la terza giornata, poi ci siamo spostati all’interno del cinema Corso dove c’è stata la premiazione del miglior lavoro

sul personaggio di Marino Marzano. Successivamente c’è stata un’altra esibizione del liceo Artistico sezione Moda per la premiazione del concorso fotografico “Scatto d’Arte” dal titolo “AL TRAMONTO”. Nell’ambito della manifestazione sono intervenuti Raffaele Croce e Elio Romano. Il primo classificato è stato un ragazzo dal nome Leonardo, il secondo classificato invece Raffaela e il terzo classificato Marika. In seguito c’è stata una premiazione per la squadra vincente della gara “Hackathon” . Durante le premiazioni presso l’atrio del liceo Classico

si potevano ammirare le bellissime opere viventi a cura dei ragazzi del liceo Artistico e del professore Pagano G. Terminata la manifestazione nel cinema Corso ci siamo trasferiti a Cascano dove è avvenuta l’inaugurazione del Borgo d’Arte del progetto “I tesori nascosti della Campania” promosso dalla direzione scolastica regionale e c’è stata anche la dimostrazione della festa dei fuochi (festa molto famosa di Cascano) dove si è potuto assaporare la “menestella” ovvero una minestra di legumi e da alcune famiglie sono state addirittura distribuite le famose “cuccetelle” che sarebbe il pane di piccole dimensioni.