Disagi & Cronaca cittadinaPolitica

SESSA AURUNCA – Fusco invoca la ripresa sociale e economica post pandemia: sfruttare le risorse messe a disposizione dal PNRR

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Ripresa sociale ed economica del territorio aurunco post pandemia e rilancio delle attività che insistono principalmente nei piccoli borghi e nelle frazioni: il capogruppo del ‘Movimento Politico Autonomo’, Antonio Fusco, ha richiesto l’istituzione di un tavolo tecnico aperto anche alle associazioni, Pro Loco, rappresentanti dei comitati, compresi quelli istituiti per

le festività patronali del 2020 prima della pandemia, e a tutti coloro che vorranno promuovere la nascita di comitati ex novo nelle comunità in cui non risultato già costituiti al fine di garantire il maggior numero di persone e l’estensione degli eventi su tutto il territorio aurunco a favore della ripresa sociale ed economica. La richiesta protocollata è stata indirizzata al sindaco Lorenzo Di Iorio ma anche al vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca, monsignor Orazio Francesco

Piazza. “E’ chiaro che non va abbassata la guardia, ma è giunto il momento di cominciare a pensare al domani, lavorare al futuro della nostra città cercando di arginare quanto più possibile gli effetti della crisi derivante dall’emergenza sanitaria- sostiene Antonio Fusco-. E’ opportuno iniziare a riflettere sulle possibili soluzioni da mettere in campo per favorire la ripresa sociale ed economica, in attesa di quelle che saranno le direttive a livello regionale e nazionale, ripresa

che noi tutti auspichiamo”. “Le attività commerciali delle frazioni sono state private di qualsiasi evento natalizio, tutti legati ad una politica di accentramento cittadino. Il lungo e buio periodo pandemico ha prodotto una forte depressione degli antichi valori sociali fondati sulle tradizioni locali che con eventi dedicati ciclicamente ne favorivano il rinvigorimento. Tra i bandi del PNRR, aperti ed aggiornati

al 28 gennaio 2022, risulta attivo l’avviso pubblico per la presentazione di proposte di intervento per la rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi, una grande opportunità economica. Riteniamo doveroso patrocinare in egual misura gli eventi tradizionali più rappresentativi di tutte le comunità, assegnando contributi

economici ad associazioni riconosciute onde evitare sgradevoli sperequazioni già messe in atto da precedenti amministrazione. Di sopperire in assenza di associazioni locali con la presa in carico da parte dell’amministrazione degli oneri organizzativi ed economici degli eventi anche in regime di austerity poiché

rappresenterebbero solo il contorno delle festività incentrate principalmente sul sentimento religioso. Riteniamo doveroso sostenere quelle attività che stanno subendo un grave danno economico da questa emergenza sanitaria”, conclude.

5 pensieri riguardo “SESSA AURUNCA – Fusco invoca la ripresa sociale e economica post pandemia: sfruttare le risorse messe a disposizione dal PNRR

I commenti sono chiusi.