Disagi & Cronaca cittadina

SESSA AURUNCA / CELLOLE – Impianti del Consorzio ancora fermi, Baia Domizia impantanata: scatta la denuncia degli agricoltori

SESSA AURUNCA / CELLOLE (Matilde Crolla) – Le campagne di Baia Domizia si stanno allagando, questa mattina un gruppo di agricoltori si è recato dai carabinieri della locale stazione per sporgere denuncia. Nel mirino la Regione Campania: si attende da diverse settimane l’approvazione della delibera che consentirà al Consorzio Aurunco di Bonifica di essere liquidato ed accorpato a quello

del Basso Volturno. Lo schema di delibera è pronto da giorni. Ce lo riferisce anche Emilio Forte, rappresentante sindacale del CAB, che nei giorni scorsi ha avuto modo di recarsi a Palazzo Santa Lucia a Napoli e di appurare personalmente la presenza del documento presso la segreteria della giunta regionale. Questo significa che il documento nella pre-giunta è stato già validato, manca solo l’approvazione in giunta regionale. Ma è proprio qui che sembra ci sia l’impasse. Nonostante tale provvedimento, preparato

ad hoc dai commissari straordinari del Consorzio Aurunco Testa e Maisto, abbia ricevuto il parere favorevole di diversi tecnici regionali, l’esecutivo di De Luca non ha ancora provveduto ad approvarlo. Che cosa sta bloccando tutto? Intanto, i dipendenti hanno deciso di fermare gli impianti e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Le campagne di Baia Domizia si stanno trasformando in un pantano e se inizierà a piovere quell’area diventerà impraticabile. Il blocco dei macchinari è l’unico mezzo che è rimasto

ai dipendenti fissi e agli operai stagionali per protestare. La denuncia degli agricoltori presentata questa mattina è un chiaro segnale che qualcosa si sta cominciando a muovere e forse non è vero che come pensano in tanti il Consorzio Aurunco di Bonifica è un Ente inutile, un carrozzone politico, ma al contrario ha una sua utilità, una tra tante quella di preservare l’agricoltura e dunque l’economia del territorio.

 

4 pensieri riguardo “SESSA AURUNCA / CELLOLE – Impianti del Consorzio ancora fermi, Baia Domizia impantanata: scatta la denuncia degli agricoltori

I commenti sono chiusi.