Disagi & Cronaca cittadinaSport

CELLOLE – ASD Volley Cellole in serie C, lo sfogo degli atleti per l’indifferenza dimostrata dalla sindaca Compasso e dall’assessore Di Meo

CELLOLE (Matilde Crolla) – “Alla luce dell’ennesima dimostrazione di INDIFFERENZA ricevuta dall’ASD VOLLEY CELLOLE è giunto il momento di capire. Oggi scriviamo questo post non per chiedere soldi, infatti non abbiamo fatto nessuna richiesta di contributo, ma per chiedere all’assessore allo Sport e alla Sindaca: COME MAI QUESTA VOSTRA INDIFFERENZA?”. Esordisce così la Volley Cellole in un post pubblicato sulla pagina Facebook della squadra a mo’ di comunicato stampa. Un’esternazione che non può lasciare indifferenti, viste le tante conquiste raggiunte sul campo dai pallavolisti cellolesi che quest’anno

si sono aggiudicati l’entrata in serie di C, l’ultimo campionato di livello regionale prima delle Nazionali. Quest’anno per i giovani atleti, nonostante le grandi soddisfazioni, non è stato un anno facile alla luce delle diverse difficoltà riscontrate su campo cellolese: per circa due mesi le squadre e gli appassionati hanno sperperato non pochi soldi per i vari spostamenti e trasferte a causa della chiusura della struttura che li ospita. La polemica della Volley Cellole, dunque, è rivolta all’amministrazione comunale, in particolare

alla sindaca Compasso e all’assessore Di Meo, per l’indifferenza al partecipare ad una qualsiasi delle oltre 60 partite disputate in casa dai nostri 150 atleti con altrettante famiglie a supporto.
“INDIFFERENZA nei DUE MESI a fronte dei promessi 15/20 giorni necessari al ripristino della palestra… DUE MESI in cui abbiamo perso APPASSIONATI impossibilitati agli spostamenti – si legge nel post- e sperperato le nostre poche risorse economiche per lo spostamento dei tecnici e delle attrezzature nelle strutture dei comuni limitrofi. INDIFFERENZA alle fasi PLAY OFF della nostra SERIE D MASCHILE che, lontana dalla sua “CASA”, è diventata CAMPIONE REGIONALE e promossa in serie C (serie C è l’ultimo campionato di livello Regionale, dopo ci sono i campionati NAZIONALI!!!)- si legge-. INDIFFERENZA per una targa da VOI PROMESSA ma mai consegnata, nonostante il campionato dei nostri ragazzi sia

terminato il 31/3/19. INDIFFERENZA nel chiedersi se a Cellole esiste altro oltre che il calcio e cosa succede a tutti gli altri atleti che sono impegnati in altre discipline sportive. Gentilissimi Sindaca e Assessore– continua il post-, noi da ormai quasi 15 anni proponiamo ai nostri ragazzi cosa significa fare sport, l’importanza dei valori e delle regole. NOI NON FACCIAMO POLITICA, proviamo solo a fare sport, sano e disinteressato forse questo è un problema? Noi pensiamo che chi ci governa deve provvedere ai bisogni, alle esigenze della popolazione e, in particolare dei giovani favorendo la presenza delle associazioni

sane e non proponendo INDIFFERENZA!!! La politica locale dovrebbe essere vicina alle associazioni con manifestazioni di solidarietà e supporto e dovrebbe essere orgogliosa di avere realtà simili sul proprio territorio. NOI andiamo avanti comunque e a testa alta. Sempre Forza VOLLEY CELLOLE!”, conclude il post. Un post amaro ma dignitoso di una realtà sportiva cellolese che si aspettava solo il giusto riconoscimento per le conquiste raggiunte e i sacrifici sostenuti.

Un pensiero su “CELLOLE – ASD Volley Cellole in serie C, lo sfogo degli atleti per l’indifferenza dimostrata dalla sindaca Compasso e dall’assessore Di Meo

I commenti sono chiusi.