Politica

CELLOLE – Duro monito di Lauretano alla sindaca Compasso: “Evitiamo presenze diverse dall’amministrazione negli uffici comunali”

CELLOLE (Matilde Crolla) – E’ stato un consiglio comunale ‘lampo’ quello tenutosi ieri pomeriggio a Cellole. Nonostante ciò si è registrato un intervento dai toni alquanto duri e polemici: quello del capogruppo di ‘Cellole si rinnova’ Francesco Lauretano. L’assise, infatti, convocata in seduta straordinaria dalla presidente del consiglio comunale, Marianna Mauriello, doveva approvare il regolamento comunale per l’attuazione del regolamento dell’Unione Europea 2016/679 relativo alla protezione

delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali. Essendo, infatti, i Comuni titolari del trattamento dei dati personali è necessario che approvino un regolamento comunale per consentire l’attuazione di quello europeo. A tal proposito Lauretano rivolgendosi alla sindaca, Cristina Compasso, ha dichiarato: “Devo cogliere l’occasione, visto che parlate di dati personali, di dire delle cose in questa sede che mi vengono riportate dall’esterno. I dati personali sono sensibili, quindi

in amministrazione devono stare persone deputate e scelte dal popolo per governare, non può girare per gli uffici comunali personale diverso da quello che è stato eletto o dal personale comunale, presenze in attesa della nomina o di altro. Queste voci, che mi giungono dall’esterno, non sono più sopportabili. Oggi approviamo un regolamento, facciamo nostro delle norme sul trattamento e riservatezza

dei dati personali, ma alla forma associamo la sostanza, facciamo in modo che la riservatezza della posta elettronica sia riservata. Facciamo di questo imput un momento di ragionamento per tutti, mi affido al vostro buon senso affinché le normative europee vengano rispettate anche nella sostanza”, ha concluso Francesco Lauretano.

2 pensieri riguardo “CELLOLE – Duro monito di Lauretano alla sindaca Compasso: “Evitiamo presenze diverse dall’amministrazione negli uffici comunali”

I commenti sono chiusi.