SESSA AURUNCA – ‘Hack 2030’, i ragazzi del ‘Majorana’ trionfano: primo premio per Perfetta

SESSA AURUNCA (Maria Francesca Di Palo) – Nei giorni scorsi, mentre noi tutti, professori ed alunni, eravamo all’Open Day della nostra scuola, ci ha raggiunto la bellissima notizia che, a Bologna, gli allievi del Liceo Scientifico “E.Majorana”, Antonello Darino, Vito Daniele Perfetta, Elisabetta Casale, Giulia Dell’Agli, entravano nella finale della competizione a cui partecipavano.


L’evento era l’ Hackathon “Hack 2030, la prima maratona informatica della scuola italiana interamente dedicata alle sfide che pone l’Agenda 2030 ( nell’ambito della manifestazione nazionale “Futura-3 giorni per il Piano Nazionale Scuola Digitale: formazione, dibattiti, esperienze” dal 18 al 20 gennaio).
Intanto noi li seguivamo dalla nostra scuola, attraverso le foto e i video che i professori accompagnatori ci inviavano di continuo . È stato un pomeriggio davvero fantastico che abbiamo vissuto su due piani paralleli : l’Open Day e i documenti sempre più interessanti che ci arrivavano da Bologna tramite whatsapp.


Grande è stata la nostra soddisfazione, ma ancora più incontenibile è stata la gioia, quando il nostro Dirigente Scolastico, prof. Giovanni Battista Abbate, che ha accompagnato gli alunni a Bologna insieme alle professoresse Lucia Galdieri e Graziella Orefice, ci ha fatto sapere in serata che Vito Daniele Perfetta, che ha presentato il progetto al convegno, ha vinto il primo premio!
Il premio consiste in un viaggio a Dubai al “Meeting mondiale dell’Educazione”, tutto pagato dal Miur, che sarà effettuato nel prossimo mese di marzo. Vito Daniele Perfetta non solo parteciperà al viaggio, ma, arrivato sul posto, sarà inserito in attività culturali e si cimenterà in competizioni con gli studenti di tutto il mondo, quindi costituirà un’esperienza molto importante e avrà una valenza formativa di rilievo.


Gli alunni partecipanti alla manifestazione sono rimasti davvero tanto colpiti ed entusiasti per tutte le esperienze straordinarie che hanno vissuto e per le innovazioni tecnologiche che hanno potuto osservare.
Un sentito ringraziamento va alla prof.ssa Lucia Galdieri, responsabile della lettura dei Bandi dei concorsi che pervengono all’IS “A.Nifo”, per aver promosso la partecipazione all’Hackathon “Hack 2030” dei nostri allievi, dimostrando anche questa volta uno “sguardo profetico” nell’aver indirizzato questi ragazzi verso esperienze di alto spessore educativo e didattico.

L’articolo è stato scritto dalla studentessa Maria Francesca Di Palo sul giornalino scolastico ‘Major@naPress’