SESSA A. – Scandalo ‘ospedale’, la triade politica incalza: “Troppo silenzio delle istituzioni locali e regionali, si vuol forse favorire la sanità privata?”

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – La vicenda giudiziaria sull’ospedale ‘San Rocco’, scoppiata l’altro ieri con le ordinanze di custodia cautelare per diciassette dei ventotto indagati tra medici, infermieri ed amministrativi, non ha lasciato indifferente la politica. ‘Generazione Aurunca’, ‘Nuovo Patto Aurunco’ e ‘Ora’, nella persona dei referenti Alberto Verrengia, Mario Truglio, Luigi Tommasino ed Emilio Pecunioso, hanno sottoscritto questa mattina un comunicato stampa congiunto in cui si legge: “Non entrando

nel merito dell’ambito giudiziario, compito della Magistratura, non possiamo tacere sull’assordante silenzio delle istituzioni comunali e regionali. Sarà forse per una possibile coda di paglia? O per una volontà, neanche troppo nascosta, di favorire l’avanzata della sanità privata? Un dato è certo che per questa ennesima UMILIAZIONE della nostra amata Sessa Aurunca esistono precise responsabilità politiche

che meritano di essere evidenziate e stigmatizzate. Il nostro ruolo è quello di vigilare con fermezza nell’interesse della comunità, continuando a rappresentare un’ ancora di legalità per tutti quelli che vogliono ancora credere in futuro migliore”.