Politica

MONDRAGONE – Masterplan Litorale Domizio e piano da ventidue miliardi per infrastrutture al Sud, si riunisce il Dipartimento Trasporti regionale della Lega

MONDRAGONE – Il giorno 24 Aprile c’è stata la riunione dopo del Dipartimento  Trasporti, Viabilità ed Urbanistica della Lega della Regione Campania presso la sede della sezione politica della Lega di Mondragone alla via Nazario Sauro. Ai  lavori, diretti dall’Ing. Raffaele Pero di Mondragone in qualità Responsabile Regionale del Dipartimento Trasporti, Viabilità e Urbanistica nominato dal Coordinatore Regionale della Lega Gianluca Cantalamessa in data 13 settembre 2017,  hanno partecipato  il Geom. Antonio Loffredo di Ariano Irpino, Responsabile Provinciale del Dipartimento di Avellino,  il Perito Tecnico Giuseppe Calculli Responsabile Provinciale del dipartimento di Benevento, e il Dott. Gaetano Panico Responsabile Provinciale del Dipartimento della Provincia di Napoli.

 

Seguendo l’ordine del giorno la prima discussione si è incentrata sui porti del Meridione che con la riforma della legge dello scorso governo da gateway (cioè in grado di sdoganare container) sono stati declassati a transhipment (ossia di passaggio per le merci). Il piano da 22 miliardi di euro per le infrastrutture al Sud  testimonia la volontà concreta della Lega di puntare sul Mezzogiorno d’Italia per riportare l’Italia al centro del Mediterraneo. Questo è un punto cardine del programma economico di governo della Lega, insieme alla flat tax (tassazione unica al 15%), all’energia, al welfare e allo snellimento della burocrazia. Realizzando

il corridoio di alta portabilità e i retroporti, si potrebbe rendere vantaggioso sdoganare un container nei nostri porti. In termini di economia, un container sdoganato vale 3.500 euro, uno non sdoganato ne vale 700 euro. 60milioni di container diretti in Europa che dovrebbero avere come naturale punto di riferimento i porti italiani e invece ci passano davanti e se ne vanno a Gibilterra e poi a Rotterdam, Amburgo e Anversa dove portano 550 miliardi di economia e milioni di posti di lavoro.

Altri punti  di discussione sono stati lo studio dello sviluppo attuale del  Masterplan Litorale Domizio ed il modus operandi del cursus dei lavori sulla Linea 6 di Napoli. Alla fine della riunione si è parlato della difficoltà  di collegamento di diversi comuni anche montani nelle provincie di Avellino, Benevento e Caserta  con delle proposte di idee su possibili finanziamenti regionali. Tutti questi studi, discussioni ed approfondimenti  opportunamente relazionati  dal  Dipartimento Trasporti Viabilità e

Urbanistica della Lega della Regione Campania  serviranno  da base di cultura in continua evoluzione e  punto di riferimento tecnico-politico agli Amministratori Campani della Lega.