Disagi & Cronaca cittadinaPolitica

COVID – L’appello degli assessori Izzo e Marchegiano a genitori e ragazzi: “Evitate di uscire di casa senza un valido motivo”

CELLOLE (Matilde Crolla) – Anche nella cittadina litoranea le scuole resteranno chiuse fino al 30 ottobre come da ordinanza regionale, a meno che nelle prossime ore non cambierà qualcosa. La situazione pandemica, infatti, è in fieri per cui tutto ciò che viene stabilito oggi può modificarsi domani. A tal proposito l’amministrazione

comunale di Cellole, guidata dal sindaco Guido Di Leone, in ottemperanza a quanto disposto dal Governo centrale e regionale invita la popolazione a rispettare le norme anticontagio. Ma c’è di più. Un appello accorato arriva dagli assessori al Covid, Antonietta Marchegiano, e

all’Istruzione Martina Izzo. “Sono una mamma innanzitutto e comprendo benissimo cosa voglia dire per noi genitori e per i nostri figli restare a casa senza andare a scuola e senza avere contatti sociali. E’ un enorme sacrificio- spiega la Marchegiano-. Ma se le scuole sono chiuse non possiamo permetterci di consentire ai nostri

figli di stare per strada e scorrazzare liberamente come se nulla fosse. E’ paradossale tutto questo. Le scuole sono state chiuse principalmente per evitare l’assembramento esterno, per evitare contatti diretti durante il trasferimento a scuola degli alunni. Ma se si evita solo di andare a scuola e si continua a stare per strada, magari

anche con la mascherina abbassata, stiamo sacrificando inutilmente la scuola e soprattutto i ragazzi e i bambini più rispettosi delle norme. Da mamma- continua Marchegiano- so bene che non è semplice, ma dobbiamo fare un piccolo sacrificio tutti. Vi prego, ascoltate il nostro appello”. Martina Izzo dal suo canto afferma: “Non si può forse neanche immaginare il lavoro ed i sacrifici di questi mesi da parte

del nostro dirigente scolastico, Gabriella Rubino, e di tutto il personale scolastico. Un lavoro che pare sia stato vanificato dalla chiusura. Vi posso assicurare però che non è così. La scuola è uno dei luoghi più sicuri. Proprio per questo mi appello ai giovani affinché escano di casa un pò meno, non facciano assembramento in villa o nei luoghi di ritrovo. Se ognuno di noi si impegna un po’ di più nel proprio piccolo possiamo superare questo momento difficile. La chiusura della

scuola sta togliendo molto alla socialità, ma stare per strada in un momento di ‘vacatio’ non è sicuramente la strada giusta da percorrere. Cerchiamo di stare un po’ di più a casa, non vanifichiamo tutto. Invitiamo anche i genitori in questo momento

ad essere un po’ meno permissivi. Sappiamo che non è facile, ma dobbiamo fare tutti un piccolo sforzo. Siamo certi che ce la faremo!”, conclude Izzo.

2 pensieri riguardo “COVID – L’appello degli assessori Izzo e Marchegiano a genitori e ragazzi: “Evitate di uscire di casa senza un valido motivo”

I commenti sono chiusi.