CELLOLE / SESSA A. – La poetessa e scrittrice Velia Martucci si presenta ufficialmente con due favole per bambini: l’evento all’Hotel San Leo

CELLOLE / SESSA A. (Matilde Crolla) – Quello che non capita in una vita può succedere in un giorno solo: Velia Martucci non avrebbe mai immaginato di firmare come autrice favole per bambini e di arrivare addirittura a pubblicarne due, sostenuta dall’editore Salvatore Monetti.
Questa sera, 27 giugno, presso l’Hotel “San Leo” di Sessa Aurunca, alle ore 19.30, l’insegnante e oggi scrittrice Velia Martucci si presenterà pubblicamente e farà conoscere “Il canto d’amore del pesciolino innamorato’” e “Andreino l’arcobaleno e la nuvola Bigia”. Si tratta di due favole per bambini pubblicate dalla casa editrice Monetti Editore con le illustrazioni a cura di Elena Alberti.


“Circa tre anni fa ho iniziato a scrivere poesie, riflessioni”, ci racconta Velia. “Lo facevo per liberare la mia anima, come un ritrovarmi in un mondo che non sempre riconosco umanitario, senza la pretesa che i miei versi potessero attirare l’attenzione di esperti del settore. Mi hanno iscritta poi ad un gruppo di poesie su Facebook, dove ho iniziato a commentare e a confrontarmi con gli altri partecipanti. Alcuni commenti erano vere e proprie poesie, tant’è vero che alcuni dei miei amici virtuali mi spingevano a pubblicare i miei versi anche sul gruppo. Era per me un periodo di grande ispirazione. La mia vena poetica era inarrestabile, ogni momento era quello buono per buttare giù pensieri, versi, riflessioni. Un fiume in piena che non si fermava.”
Velia ha scritto in questi anni anche versi in vernacolo.

“Poi mi sono innamorata della poesia in prosa. Molti intanto mi facevano notare la mia capacità non solo di verseggiare, ma anche di scrivere, nonostante si tratti di due cose ben diverse. Ed è raro trovare poesia e scrittura narrante insieme. Ovviamente di questo ero del tutto inconsapevole. Grazie a Clara Raffaele e Ugo D’Avino, “anime nobili”… “penne eccellenti”, sono stata accompagnata in questo percorso nuovo e meraviglioso, fino a quando un editore mi ha contattato e proposto di pubblicare.

Dopo una lunga riflessione e maturità di crescita della scrittura, ho deciso di uscire allo scoperto. La mia prima poesia è stata pubblicata grazie al poeta Cesare Fuso, che mi ha reso partecipe in una sua raccolta dal titolo “Una favola spiata dal vento”… Da lì mi sono aperta al mondo…”
Velia oggi conduce anche due blog di successo: “Zucchero filato e non solo” e “Miei pensieri”.