Politica

CELLOLE – Europee: Lega e Forza Italia sono i più quotati. Lauretano, Iovino e Barretta portano in alto i loro candidati

CELLOLE (Matilde Crolla) – La città di Cellole si è espressa in linea con il trend nazionale rispetto alle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. Boom di consensi per la Lega Salvini Premier con 887 preferenze su 2.967 votanti, come secondo partito si è posizionata Forza Italia con 711 preferenze, 606 preferenze il Movimento Cinque Stelle e 381 per il Partito Democratico. Tutto il consiglio comunale si è mobilitato in questa competizione elettorale, ognuno intraprendendo una strada diversa

dal suo alleato all’interno del parlamentino cellolese. Un dato sicuramente alquanto singolare, ma in un contesto di liste civiche all’interno del consiglio comunale sicuramente prevedibile. Basti pensare che all’interno della maggioranza c’è stato chi ha sostenuto il centrodestra e chi, invece, il centrosinistra. All’interno dell’opposizione la tendenza è stata di centrodestra, ma i partiti erano differenti. Se le elezioni

europee rappresentano un’occasione di analisi politica sulla forza locale dei singoli possiamo sicuramente affermare che Francesco Lauretano da un lato, Giovanni Iovino e Francesco Barretta dall’altro sono tra quelli che hanno riscosso un maggiore consenso. Il capo dell’opposizione ha sostenuto la Lega ed in particolare il candidato Casanova. L’avvocato cellolese, accompagnato dalla consigliera Simona Di Paolo, ha portato avanti la sua ‘battaglia’ politica consentendo al suo candidato di ottenere quasi

trecento voti, siamo precisamente a 291 preferenze, superando persino lo stesso Salvini che ne ha conquistati 169. 126 voti per Valentino Grant sostenuto dal locale circolo della Lega di Pasquale Zannini. Ottimo feedback anche per il candidato di Forza Italia Martusciello sul quale hanno puntato, invece, Giovanni Iovino e Francesco Barretta. 268 voti per Fulvio Martusciello che ha di fatto superato il presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, ed il parlamentare europeo Aldo Patriciello, entrambi sostenuti da buona parte della maggioranza ed anche dal consigliere di opposizione Franco Sorgente. Magliocca ha ottenuto 174 voti, mentre Patriciello 195. L’esito elettorale ci dimostra come a Cellole le ‘passerelle politiche’ servono

a ben poco, visto che sia la Picierno, che Magliocca e Patriciello hanno fatto visita alla cittadina litoranea. Anche per le europee, dunque, quel che è contato sono stati i numeri che riesce ad esprimere chi si espone in prima persona nel classico ‘porta a porta’, al di là dell’ospitata. Scarso anche il risultato per la Picierno con appena 82 voti. Soddisfatto anche il coordinatore di Fratelli d’Italia, Gianluca De Criscienzo, nominato tre mesi fa che con 140 voti è riuscito a tenere testa ai big schierati con gli altri partiti

del centrodestra. Un punto di partenza su cui gettare le fondamenta per costruire un partito solido sul territorio. E chissà se quanto accaduto ieri possa avviare una nuova riflessione in termini di alleanze locali…

Un pensiero su “CELLOLE – Europee: Lega e Forza Italia sono i più quotati. Lauretano, Iovino e Barretta portano in alto i loro candidati

I commenti sono chiusi.