CELLOLE – Dai bunker ai centri commerciali, Minieri presenta con successo il suo libro ‘Venga il tuo regno’

CELLOLE (Matilde Crolla) – Un Occidente consumista che sta portando ogni singolo individuo all’omologazione, la moda, la pubblicità ingannevole che ci spingono a spendere in maniera compulsiva, la perdita dell’identità, i centri commerciali come ‘non luoghi dell’anima’ ormai sempre più presi d’assalto, la camorra e la mafia che cambiano le loro vesti e puntano su un mercato più ‘normale’ anche se meno

scontato: questi sono alcuni dei punti salienti del nuovo libro di Salvatore Minieri, il giornalista e scrittore casertano, originario di Pignataro Maggiore, che venerdì sera ha incontrato il pubblico cellolese presso la biblioteca comunale di piazza Compasso. L’evento è stato organizzato dalla presidente del consiglio comunale, Marianna Mauriello. “Ho voluto organizzare l’incontro con l’autore perché

da sempre mi appassiona la scrittura meridionalista. I testi di Salvatore Minieri, sicuramente molto particolari e frutto di inchieste giornalistiche, sono da inserire in un’ottica di letteratura meridionale in quanto dalle sue pagine vengono fuori molte sfaccettature del nostro amato Sud”, ha dichiarato Mauriello. Salvatore Minieri, accompagnato dall’editore di Edizione Italia, ha raccontato la sua esperienza di cronista e di come la stessa lo abbia poi portato a scrivere libri di inchiesta legati al giro d’affari dei clan casertani negli anni ’80 (Pascià) e

all’evoluzione della camorra che è passata dai bunker ai centri commerciali (Venga il tuo regno). Salvatore con il suo carisma è riuscito ad attirare l’attenzione dei presenti mettendo sotto la lente di ingrandimento non solo il Sud, ma l’intero Occidente con l’avvento di internet, degli smartphone fino ad arrivare alla moda e ai grandi marchi molti dei quali sfruttano la manodopera di popoli non ancora sviluppati. ‘Venga il tuo regno’ non è un libro scontato, esso testimonia con documenti e prove schiaccianti i sospetti legati alla grande distribuzione.