SESSA AURUNCA – Sogin, i lavoratori chiamano e il M5S risponde: salvato il posto di lavoro di 83 dipendenti

SESSA AURUNCA / ROMA (Matilde Crolla) – Il Movimento Cinque Stelle ‘salva’ il posto di lavoro di 83 operai dipendenti della Sogin. E’ stata, infatti, raggiunta l’intesa tra il Ministero dello Sviluppo Economico e Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil per i lavoratori dell’azienda incaricata nell’azione di decommissioning della centrale nucleare del Garigliano. E’ stato siglato, infatti, un verbale di accordo tra Sogin, Nucleo e sindacati che prevede la copertura delle posizioni di lavoro nel corso di questo anno, per le quali

sono stati utilizzati strumenti di contrattazione flessibili. Le segreterie nazionali di Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil manifestano la loro soddisfazione per l’accordo raggiunto. Il Ministero, tra l’altro, si farà garante degli incontri futuri. Tra l’altro attraverso la costituzione di un tavolo congiunto tra azienda e sindacato verranno definite le modalità e i criteri di inserimento nel gruppo. Ad esultare sono

anche i portavoce del Movimento Cinque Stelle che hanno ricevuto nel mese scorso a Montecitorio lavoratori della Sogin; in particolare il gruppo locale che si è fatto promotore e sostenitore delle istanze degli 83 dipendenti, tutte figure importanti per l’azienda, che rischiavano di restare sul lastrico. Questo

a testimonianza del fatto che quando il Movimento Cinque Stelle chiama i suoi referenti nazionali dai territori, c’è una risposta immediata, una partecipazione sentita ed una risoluzione.