SESSA AURUNCA / LAURO – Gran Galà del Folklore, si alza il sipario questa sera sull’evento musicale

SESSA AURUNCA / LAURO – Tutto è pronto, situazione metereologica permettendo, per il via al Gran Galà del Folklore – Festival Internazionale che si svolgerà a Lauro di Sessa Aurunca questa sera con inizio alle 21. L’evento, organizzato dal Gruppo Folklorico Internazionale I Figli di Lauro – di Lauro di Sessa Aurunca, rappresenta ormai un appuntamento inscindibile ed un valore aggiunto alle manifestazioni dell’Estate Laurese organizzate dalla locale pro loco “Lucus Lauri” . Quest’anno la 28esima edizione, ininterrottamente

prosegue , collocandosi a pieno titolo tra quelle più interessanti dell’intero comune. Molto impegno e sacrificio, l’intero gruppo folk, da tempo è in movimento per garantire ai prossimi ospiti il corretto allestimento dei luoghi e per garantire ai gruppi un maggior confort e la migliore ospitalità. Ogni anno, il piccolo borgo diventa centro del mondo, sempre nuovi gruppi calcano il palcoscenico realizzato nella bella piazza

anfiteatro Luigi Toro di Lauro, nuove rappresentazioni di usi e costumi, nuovi canti e suoni spesso fatti filtrare, da strumenti poco sconosciuti che l’arte personale dei suonatori hanno realizzato artigianalmente. Quest’anno la manifestazione è basata su due temi, il primo con ampia rappresentazione del folklore internazionale con la partecipazione di gruppi folk provenienti dalla Croazia, Kud Vidovec di Vidovec e dalla Bulgaria -Ensamble Gotse Delchev di Sofia, il secondo riguardante uno spaccato di folklore tipicamente

nazionale, con gruppi folk operanti nelle regioni Molise con la “ Polifonica Monforte -Campobasso, Lazio con “ Le Tradizioni “ di Minturno -Latina e la Campania con il gruppo locale “I Figli di Lauro”, tutti di rinomata fama sia nazionale che internazionale. Di certo può affermarsi, senza timore di smentita che Lauro attende con piacere i gruppi folk, gli abitanti di questo piccolissimo centro, pieno di vitalità dimostrano il massimo interesse verso tutti i componenti i gruppi e con molta curiosità chiederanno la provenienza, notizie

sui costumi e del perché degli strumenti particolari che faranno sentire i loro suoni. In piazza assistendo all’esibizione fatta di balli e canti propri della rispettiva tradizione, non faranno mancare i meritati appalusi nel rispetto dei momenti tradizionali propri di ogni gruppo. Particolare quest’anno è la partecipazione del gruppo folk “ I Figli di Lauro “ che per effetto di un cambiamento generazionale, sul palco presenterà i giovani di domani, i quali dopo estenuanti prove, finalmente sono giunti alla loro prima

esibizione. Sono tutti ansiosi ed emozionati pur se coscienti che di fronte avranno un pubblico amico, composto da genitori, nonni, zii e zie , parenti ma una “ prima “ resta pur sempre un fattore emozionante, perciò tutti pronti ad incoraggiare con un forte in bocca al lupo questi giovanottelli.