SESSA AURUNCA – Impianto di recupero rifiuti sulla Domiziana, Fusco chiede lumi sulle intenzioni della Button

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Un’interrogazione che desta allarmismo è quella presentata ieri nel corso del consiglio comunale di Sessa Aurunca dal consigliere Antonio Fusco e sottoscritta da tutta l’opposizione. La minoranza, infatti, ha chiesto lumi all’amministrazione comunale targata Lorenzo Di Iorio in merito alla richiesta di variazione di un impianto di recupero di rifiuti gestito dalla Buttol srl sulla

strada statale Domiziana poco prima del ponte sul Garigliano. La richiesta è stata protocollata in Comune lo scorso 15 settembre. Su tale istanza vi è tra l’altro un parere di criticità da parte dell’Arpac. I consiglieri Fusco, Silvio Sasso, Alberto Verrengia, Massimo Schiavone, Luigi Del Mastro e Carlo Loffredo hanno chiesto, dunque, al primo cittadino qual è la decisione dell’amministrazione comunale rispetto

a tale istanza, tenuto conto del parere di criticità espresso dall’Arpac e se la stessa amministrazione comunale è a conoscenza dell’evidente pericolosità “visto che il sindaco- si legge nell’interrogazione- ha sollevato con energia la questione di altre presunte richieste a Carano poi rivelatesi incerte e se sono in corso assunzioni da parte della

ditta Button relativamente al Comune di Sessa Aurunca”. All’opposizione, tra l’altro, risulta che Lorenzo Di Iorio nei mesi di agosto e di settembre pare abbia avuto diversi incontri con la Button. I consiglieri nell’interrogazione chiedono lumi circa il contenuto degli incontri stessi.