SESSA A. / CELLOLE – ‘La prevenzione non deve andare in quarantena’, ecco le proposte di Siamo tutti uno

SESSA AURUNCA / CELLOLE – “La prevenzione non deve andare in quarantena”. In questo periodo l’epidemia di Coronavirus sta colpendo drammaticamente il nostro Paese ed il suo tessuto sociale ed economico mettendo a durissima prova tutti noi.
A causa dell’acuirsi della crisi economica, stanno nascendo tanti nuovi “poveri”, mentre chi già viveva una condizione di indigenza oggi si ritrova nella povertà più assoluta.


Tra i tanti bisogni quello della prevenzione, oggi più che mai, si fa più pressante.
Le nostre associazioni, da sempre impegnate su questo aspetto non potevano far venir meno il proprio aiuto.
Vista l’eccezionalità della situazione attuale le associazioni SIAMO TUTTI UNO e A.NA.FF.AA.PP. Unitalia Onlus, mettendo momentaneamente da parte le iniziative già programmate, hanno concentrato i propri sforzi in attività connesse all’emergenza Covid- 19. Tra queste attività, il progetto “La prevenzione non deve andare in quarantena” riveste un ruolo fondamentale.


La salute, non può aspettare.
Il progetto che abbiamo presento ai Comuni di Gaeta, Formia, Minturno, Itri, Ausonia, Santi Cosma e Damiano, Castelforte, Cellole e Sessa Aurunca, si svilupperà in una campagna di prevenzione sanitaria consistente in visite gratuite (per esempio: visite cardiologiche, ecografie alla tiroide e al seno) per la popolazione dei Comuni aderenti.
Tale iniziativa verrà svolta nel rispetto assoluto di tutte le prescrizioni previste dagli attuali DPCM.