TEANO/CELLOLE – Alberghiero, terminata la seconda prova di esami, con la Plastic Free primi in Campania

TEANO/CELLOLE (Antonio Migliozzi) – Tempo di esame scolastici, così come si è conclusa nella giornata di ieri la seconda parte della seconda prova dell’esame di Stato con laboratori di servizi di enogastronomia settore cucina, sala e vendita e  accoglienza turistica. “L’istituto alberghiero – si legge in un comunicato del suddetto istituto –  è la prima scuola Plastic free in Campania con l’impegno di attuare azioni di sostenibilità ambientale attraverso il non utilizzo di materiale usa e getta la preferenza dell’uso dei mezzi pubblici e l’uso responsabile delle risorse per   una nuova avventura verso  una scuola Plastic free. Coerenti con il progetto ‘scuola sostenibile’  iniziato quest’anno presso il nostro istituto gli studenti durante lo svolgimento della prova pratica hanno utilizzato Cannucce Commestibili e aromatizzate abbinate a vari cocktail. Una cannuccia commestibile è rispettosa dell’ambiente. È stato un segnale importante da parte dei nostri studenti che perseguono l’impegno della tutela ambientale, un modo concreto di contribuire a ridurre il consumo di prodotti di plastica monouso. L’impegno per una  “Scuola Sostenibile” rientra nel più ampio progetto di Cittadinanza e Costituzione che da inizio anno l’IPSSART  Teano e Cellole magistralmente diretto dal Dirigente Scolastico  Prof.ssa Annamaria Orso ha promosso con  tante iniziative tra le quali  la Conferenza “Giornata mondiale dell’alimentazione”, il proggetto  “Sviluppo Sostenibile”, “La dieta mediterranea uno stile di vita”, Beach Litter 2019 raccolta e catalogazione dei rifiuti in spiaggia con Legambiente di Sessa Aurunca, ” La festa dell’albero”, Convegno sui Diritti del mare; convegno Plastic free- Io sono Ambiente, Vittoria al  Premio Nazionale “Una giornata a Montecitorio” firmatari di una nuova proposta di legge “Litorale Domizio a riserva naturale e Marchio DOP  per la Tellina” . Gli studenti coinvolti al progetto hanno potuto rappresentare la loro iniziativa durante la seconda prova dell’esame di Stato per la valorizzazione del patrimonio di prodotti certificati e tutelati del loro territorio”.