TEANO – Bollette dell’acqua ‘pazze’, Lepre: ‘ritengo non regolare l’Iva adottata in bolletta. Mi auguro che oltre al danno non si possa incorrere anche alla beffa’

TEANO (Antonio Migliozzi) – Sono diverse le segnalazioni che ci sono giunte in redazione riguardanti le bollette definite “pazze” relative al consumo di acque per l’anno 2015. A quanto pare sembra essere finito sotto l’attenzione di molti le diverse voci presenti in fattura. Dall’ IVA , fino ad arrivare a eventuali sovrapprezzi delle eccedenze del consumo di acque che spulciando la bolletta risultano non sforate. La vicenda non è sfuggita ad un attento osservatore sidicino che da anni studia la questione tasse nel comune di Teano e diventato nel tempo anche un consulente gratuito dei cittadini oltre che leader dell’associazione commercianti: Alessandro Lepre. ” Sono anni che denunciamo una situazione paradossale fra calcoli sbagliati e interpretazioni fantasiose della legge . Proprio in questi giorni , dopo un mio esposto, il Ministero delle Finanze ha chiarito che forse sui rifiuti avevo ragione io . Sarà così pure in questo caso. Ho presentato diversi esposti prima sulla questione acqua. Ma non c’è più sordo di chi non vuol sentire. Spero solo che non siamo di fronte a bollette sbagliate ed illegittime che procurerebbero anche un danno erariale per il comune. Insomma oltre al danno la beffa. Ma dalle prima bollette che mi hanno sottoposto, sembra proprio sia così.” Intanto cresce la schiera dei cittadini che pubblicamente, anche attraverso i social network, denunciano possibili errori sulle bollette dell’acqua , al punto tale che la questione potrebbe sfociare in una class action contro il comune