SESSA AURUNCA – Incarico al comandante della polizia municipale, l’Anac ‘bacchetta’ il Comune

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – L’Anac ‘bacchetta’ il Comune di Sessa Aurunca. Doccia fredda per l’Ente municipale che avrebbe violato la normativa sull’inconferibilità dell’incarico del comandante dei vigili urbani. L’Anac, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, si è pronunziata in merito all’accertamento della situazione di inconferibilità dell’incarico affidato dall’Ente al comandante

di polizia municipale nel periodo in cui lo stesso era assessore dell’Unione dei Comuni. Nell’adunanza del 31 luglio 2018 il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, dopo numerose segnalazioni da parte di alcuni consiglieri comunali di presunta situazione di inconferibilità/incompatibilità, ha deliberato l’inconferibilità dell’incarico di comandante di polizia municipale e la conseguente nullità dell’atto di conferimento dell’incarico e del relativo contratto. Dalla pronunzia dell’Anac emerge che coloro che all’epoca del conferimento incarico erano componenti dell’organo conferente siano “astrattamente destinatari della

sanzione inibitoria ai sensi dell’art. 18 del D.lgs 39/2013”. Inoltre “i componenti degli organi che abbiano conferito incarichi dichiarati nulli non possono per tre mesi conferire gli incarichi di loro competenza”. Le motivazioni della delibera l’inconferibilità sarebbero legate principalmente al ruolo di assessore che lo stesso comandante di polizia municipale ha ricoperto presso l’Unione dei Comuni pur avendo conservato quest’ultima nomina per un solo mese. Ai sensi dell’art. 7 comma 2 lett.  b del D.lgs. 39/2013 “A coloro che nell’anno precedente abbiano fatto parte di una giunta o del consiglio di una Provincia, o di un Comune

con popolazione al di sopra dei 15mila abitanti o di una forma associativa tra Comuni avente la medesima popolazione, nella stessa Regione dell’amministrazione locale che conferisce l’incarico, non possono essere conferiti incarichi amministrativi di vertice nelle amministrazioni di una Provincia, di un Comune con una popolazione al di sopra dei 15mila abitanti o di una forma associativa tra Comuni avente la medesima popolazione”.