Disagi & Cronaca cittadina

SESSA A./CELLOLE – “Baia Domizia deve superare i confini nazionali”, l’appello di Papa ad imprenditori ed istituzioni locali

SESSA AURUNCA / CELLOLE (Matilde Crolla) – Gennaro Papa, operatore turistico di Baia Domizia, lancia un appello ai suoi colleghi, agli imprenditori locali e alle istituzioni affinché uniscano le forze per portare il nome di Baia Domizia oltre i confini nazionali. Tutto nasce dalla partecipazione di Papa al ‘Go Italy’, una manifestazione svoltasi a Praga nei giorni scorsi finalizzata a promuovere il turismo del nostro Paese in tutto il mondo. Gennaro Papa ha dovuto constatare, suo malgrado,

l’assenza di Baia Domizia dagli stand campani presenti alla manifestazione, fatta eccezione della realtà turistica di cui è dipendente. “L’Italia è da sempre tra le destinazione favorite dai cechi, attirati soprattutto dal brand Italia, sinonimo di mare, spiagge, montagne e buona cucina- dichiara Papa-. Non ultime, le eccellenze del made in Italy.  Il turista ceco sceglie l’Italia per le numerosissime attrazioni naturali e culturali con numerosi siti Unesco e con clima mediterraneo. Promuovere Baia Domizia, le bellezze artistiche, architettoniche, enogastronomiche, culturali e ambientali del territorio, con itinerari classici a Sessa Aurunca,  ma

soprattutto l’azienda vitivinicola Villa Matilde della famiglia Avallone che produce, da oltre mezzo secolo, solo vini di qualità in Campania, nei territori a maggiore vocazione vitivinicola, dall’alto casertano all’Irpinia. E stato questo lo scopo alla partecipazione di “Go Italy!’’ l’iniziativa targata ENIT realizzata dalla CAMIC – Camera di Commercio e dell’industria Italo – Ceca  in Collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Praga. Da operatore turistico di Baia Domizia nello storico Palazzo

Trauttmansdorff, ha potuto confrontarmi con oltre sessanta tour operator e agenzie turistiche della Repubblica Ceca con gli omologhi italiani provenienti dalle regioni Campania, Friuli Venezia Giulia, Calabria, Lazio, Puglia e Sicilia. ‘’ Go Italy’’ si è conclusa nei saloni dell’Ambasciata d’Italia con un discorso dove ho presentato la località nel Comune di Sessa Aurunca alla Presenza dell’Ambasciatore, giornalisti

turistici, tour operatori selezionati e istituzioni italiane e della repubblica ceca. Lo scopo del mio intervento è stato quello di far conoscere una località ‘’sconosciuta ai presenti ’’, in maniera rapida ed esaustiva in modo che chi vorrà prendere contatti saprà esattamente con chi farlo.  Bisogna far conoscere prima il territorio e le sue bellezze- continua Papa-. Se vogliamo puntare su un turismo di successo dobbiamo innanzitutto prolungare la stagione investendo nel tempo. Ma soprattutto

dovremmo unire tutti le forze e partecipare insieme a queste manifestazioni, vetrine internazionali, sotto lo stesso stand, sotto la stessa bandiera, che è quella del territorio, di Baia Domizia. Non bisogna essere egoisti, pensare solo al proprio orticello estivo, altrimenti si rischia che con il tempo non resta più neppure quello. Ritengo opportuno- conclude Papa- unire le forze, fare fronte comune anche

con le istituzioni e lavorare veramente per il rilancio di Baia Domizia mettendo da parte le solite passerelle, incontri e convegni che lasciano il tempo che trovano”. Si spera che all’accorato appello di Gennaro Papa possano associarsi gli imprenditori della zona e fare tesoro delle sue parole.

Un pensiero su “SESSA A./CELLOLE – “Baia Domizia deve superare i confini nazionali”, l’appello di Papa ad imprenditori ed istituzioni locali

I commenti sono chiusi.