PRATA SANNITA – “Zecchino d’oro”, lo show canoro dei piccoli artisti pratesi: e tutto diventa magia

PRATA SANNITA (fm) – “Zecchino d’oro”: ieri sera lo show canoro con protagonisti assoluti i bambini pratesi. Diventato ormai un appuntamento classico di inizio anno, lo Zecchino d’Oro in salsa pratese ha in questa occasione coinvolto anche altri musicisti del posto. Ad accompagnare le performance dei piccoli ‘artisti’, infatti, alcune band che hanno suonato rigorosamente dal vivo. Singolarmente ed in gruppo, i bambini si sono così cimentati

nella più classica delle esibizioni canore a beneficio di mamme, papà e dei tantissimi curiosi che sono accorsi ad ascoltare i piccoli ed emozionantissimi cantanti. La scelta di introdurre la musicalità strumentale dal vivo, fortemente voluta dai nuovi organizzatori per la prima volta negli ultimi anni, oltre a far conoscere la bravura di musicisti ed appassionati locali come

il bassista Michele Cardillo e la pianista/tastierista Sabrina Cardillo, ha permesso ai ragazzi di confrontarsi con la musica intrisa di note “arrangiate” in diretta. Coinvolgente la performance del giovanissimo batterista Bruno Cardillo, piccolo talento pratese, che ha interagito con i suoi coetanei o poco più giovani deliziando la platea con una esibizione musicale/canora che ha raccolto notevole gradimento ed ampia soddisfazione anche da parte dei genitori dei piccoli talenti. L’evento musicale, organizzato dalla pro-loco cittadina con il patrocinio del Comune di Prata Sannita (era presente anche il Sindaco Avv.to Damiano de Rosa)

è stato curato da Michele Cardillo con la collaborazione di Beatrice Lanni. Insieme hanno anche seguito e preparato le giovanissime coriste Laura Riccio, Valeria Pistacchio, Ylenia Parisi, Alessia Passarella, Maria Fusco e Felisia Parisi. Suggestiva la scenografia allestita e disegnata dalla coordinatrice del corpo docenti della Scuola elementare, la maestra Maria Cercone. Amplificazione audio a cura del tecnico del suono Giovanni Russo. Molto apprezzata anche la giovane presentatrice Raffaella Riccio che con la sua simpatia e bravura ha messo a proprio agio i più piccoli e ha saputo intrattenere gli spettatori tra una canzone e l’altra. Una bella iniziativa pensata per i più piccoli, per avvicinarli in maniera spontanea e professionale alla musica e per favorire, perché no, la scoperta di passioni, di predisposizioni, di talenti che spesso non vengono adeguatamente valorizzati.