PRATA SANNITA – La calciatrice Cavicchia ‘torna a casa’: giocherà per il Napoli. Con l’Italia Under 17 fu bronzo mondiale

PRATA SANNITA (Francesco Mantovani) – A soli 15 anni Federica Cavicchia raggiunge subito un risultato storico: con la nazionale Under 17 Femminile conquista la medaglia di bronzo ai mondiali in Costa Rica. Prima di allora non era mai capitato che una selezione giovanile italiana ottenesse un risultato così prestigioso. A cinque anni di distanza dalla rassegna mondiale costaricense che la proietta di diritto tra le promesse del calcio internazionale, il direttore sportivo Giovanni D’Ingeo, per rinforzare la squadra del presidente Lello Carlino, piazza il colpo a sopresa portando a Napoli la calciatrice di origine pratese acquistandola dal Tavagnacco. Prima di trasferirsi in Italia ottiene con lo Zurigo il ‘double campionato-coppa’ al termine della stagione 2017-2018. Mediano, dotata di grinta e di un’ottima visione di gioco, Federica Cavicchia nasce a Lucerna, in Svizzera, da genitori italiani di Prata Sannita. Parla quattro lingue: l’Italiano, l’inglese, il tedesco e il francese. “Ama uscire con le amiche, andare sul pedalò e cantare al karaoke; i suoi cantanti preferiti sono Tiziano Ferro e Laura Pausini; è una ragazza riservata, di poche parole, ma se la conosci bene non smetterai mai di volerle bene”, dicono di lei. Tifossima della Roma, i suoi idoli sono Francesco Totti e Daniele De Rossi al quale per caratteristiche tecniche e tattiche da sempre si ispira. Pur essendo nata e cresciuta in Svizzera, ama Prata Sannita (in modo particolare i piatti tipici del posto)

dove presto si trasferirà per iniziare la sua nuova avventura calcistica con la società partenopea. Con il cambio di amministrazione e la svolta di rinnovamento impressa dal primo cittadino Damiano de Rosa (piazza pedonalizzata ogni domenica, pulizia periodica, chiusura per eventi ricorrenti di Largo Porta di Lete), ad attendere Federica ci sarà una città cambiata, più accogliente e forse anche un po’ più ordinata che per certi versi le ricorderà la terra elvetica dove ha trascorso fino ad oggi gran parte della sua vita. <<Cogliamo l’occasione di questo orgoglioso traguardo sportivo pratese – afferma il sindaco Damiano De Rosa a nome dell’intero gruppo di maggioranza consiliare – per annunciare che tra le varie priorità della amministrazione ci sarà la ristrutturazione del campo di calcio e dell’intera struttura sportiva (con lavori che inizieranno già prima di ottobre) e la contestuale progettazione di un ostello sportivo e, perché no, la realizzazione di una scuola calcio per bambini che speriamo la nostra Federica voglia sponsorizzare e seguire anche solo da lontano>>.