FONTEGRECA – Giornata mondiale della rianimazione, Fontegreca è ‘Viva’: bastano due mani per salvare una vita

FONTEGRECA (Francesco Mantovani) – Fontegreca è ‘Viva’: bastano due minuti per salvare una vita. Potrebbe essere questo lo slogan che lancia la nobile iniziativa che si terrà domani pomeriggio nel piccolo centro matesino famoso per le sue bellezze naturalistiche e paesaggistiche. Nell’ambito della Giornata mondiale della rianimazione, 118, 112 e volontari saranno in piazza e a scuola per insegnare manovre salva-vita. Semplici manovre che possono salvare una vita umana. E’ lo scopo dell’iniziativa di sensibilizzazione contro l’arresto cardiaco denominata “Viva! Il mese di ottobre per la Rianimazione Cardiopolmonare”, che prevede il coinvolgimento di istruttori e operatori del 118 e di varie associazioni di volontariato e, naturalmente, la partecipazione attiva dei cittadini di ogni età. Lo scopo è duplice: migliorare la

conoscenza e la formazione dei cittadini, ma anche far crescere tra gli operatori sanitari la consapevolezza dell’importanza delle manovre di rianimazione cardiopolmonare. Appuntamento domani a Fontegreca presso l’ex sede comunale. Ci saranno anche le scuole di Fontegreca, Capriati a Volturno e San Potito Sannitico. Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco di Fontegreca Stefano Cambio, il primo cittadino di Capriati a Volturno Gianni Prato, il presidente del Parco del Matese Vincenzo Girfatti, il presidente della Comunità Montana del Matese Franco Imperadore, il dottor Domenico Tartaglia. Sarà presente anche il dottor Roberto Mannella, responsabile della CO 118 di Caserta.