CELLOLE – Azienda bufalina sversa liquami nel canale Trenta Palmi, in quattro finiscono nei guai

CELLOLE – Quattro persone sono state denunciate per gestione e smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi. Questa mattina i carabinieri di Cellole, i carabinieri forestali di Roccamonfina ed il personale ARPAC di Caserta a seguito di una segnalazione di uno sversamento di liquami lungo il canale Trenta Palmi, si sono portati presso un’azienda bufalina a Cellole, ed hanno colto in flagranza nell’atto

di sversare il titolare, un socio e due dipendenti dell’azienda bufalina. Sono stati sorpresi C.G., 55enne di Cancello ed Arnone, C.R.53enne di Casapesenna, T.L., 47enne di Cellole e L.E., 31enne di Cellole, che, mediante l’ausilio di pompe idrauliche azionate da trattori, sversavano il liquame su

un terreno di proprietà dell’azienda, ma il quantitativo era tale da strabordare nel canale attiguo. Immediato il sequestro delle pompe idrauliche e dei trattori ed il deferimento alla Procura di Santa Maria Capua Vetere.