CARINOLA / CELLOLE – ‘Nei dintorni della Reggia’, sottoscritto il protocollo d’intesa tra Comuni e Felicori per un rilancio del territorio

CARINOLA / CELLOLE – Si è svolto con successo lunedì scorso, presso il Monumentale Convento di San Francesco di Casanova di Carinola, l’evento ‘Nei dintorni della Reggia’. A moderare i lavori è stata Maria Zampi, presidente dell’Associazione Terre del Falerno. Nel corso della manifestazione è stato firmato un protocollo d’Intesa tra i sindaci presenti ed il direttore della Reggia di Caserta, Mauro Felicori. Il vescovo

assente ha riportato i saluti attraverso un video in cui ha sottolineato la concretezza del progetto. A seguire interventi e saluti dei sindaci dei Comuni di Cellole, Francolise, Calvi, Cancello, Falciano, Castelvolturno, Grazzanise, Sparanise, Teano. La sindaca Cristina Compasso ha sostenuto la sua disponibilità all’iniziativa per la valorizzazione del territorio. “Ritengo sia importante il lavoro

in sinergia con i sindaci degli altri Comuni nel potenziare quelle risorse che ogni territorio ha. Pensiamo ad esempio alle nostre peculiarità cellolesi enogastronomiche e alle bellezze artistiche, come Villa San Limato e il Santuario di San Marco. E’ importante che si crei una filiera tra tutti gli Enti”, ha spiegato la sindaca Compasso. Hanno partecipato all’evento anche il Presidente del Consiglio, Mauriello Marianna, sempre presente a queste occasioni di confronto culturale e politico, che ha coordinato

l’organizzazione e l’iniziativa in collaborazione con il consigliere delegato alla Cultura, Manfredi Loredana. Sono stati allestiti per l’occasione stand gastronomici con le particolarità di tutti i Comuni presenti. Cellole era rappresentato con la degustazione dei fagioli, presente il presidente della sagra Alfredo Miosotis. Con la sottoscrizione del presente Protocollo la Reggia di Caserta, la Diocesi di Sessa Aurunca, l’Associazione Terre del Falerno, i Comuni di Carinola, Cancello Arnone, Cellole,

Castel Volturno, Falciano del Massico, Francolise, Grazzanise, Sparanise, Teano, Calvi Risorta convengono di collaborare nella comunicazione, nella redazione di progetti comuni, nello scambio di esperienze e buone pratiche, nei rapporti con le autorità provinciali, regionali, nazionali ed europee, nella ricerca di finanziamenti, nella promozione turistica. Le parti in particolare: promuoveranno l’offerta turistica attraverso la valorizzazione delle proprie peculiari caratteristiche paesaggistiche, ambientali, etnografiche,

artistiche, archeologiche, monumentali, storiche, religiose ed eno-gastronomiche; favoriranno un’ottica di destagionalizzazione; promuoveranno l’incoming anche generando permanenti circuiti tematici; parteciperanno alle iniziative atte alla conoscenza della Campania sul mercato turistico italiano ed estero; elaboreranno offerte integrate volte a favorire la conoscenza e la valorizzazione delle risorse inutilizzate o sottoutilizzate del sistema dell’entroterra campano. “Ho apprezzato sin dal primo momento il

Progetto in occasione dell’incontro con l’Associazione Terre del Falerno, progetto ben accolto dalla sindaca- ha dichiarato a tal proposito anche il presidente del consiglio comunale di Cellole, Marianna Mauriello-. Credo molto nei principi dello sviluppo sostenibile e ritengo che il nostro territorio meriti una maggiore valorizzazione”.