SESSA AURUNCA – Contrasto alla violenza sulle donne, Izzo inaugura lo sportello rosa per tutte le vittime del territorio

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Uno sportello rosa per non fare della lotta contro la violenza sulle donne solo il classico slogan, ma per consolidare un impegno concreto di una donna nei confronti di altre donne. Ci riferiamo allo Sportello Rosa

che l’assessore ai Servizi sociali e Pari Opportunità, Sabrina Izzo, ha deciso di inaugurare a Sessa Aurunca sabato mattina, grazie al beneplacito e alla sensibilità dimostrata rispetto a questa problematica dal sindaco Lorenzo Di Iorio. Lo sportello, dunque, sarà aperto ufficialmente sabato 26 novembre nel corso di un incontro pubblico dal titolo ‘Dal rosso…al rosa’ previsto presso il Salone dei Quadri

di Sessa Aurunca alle ore 10. All’evento saranno presenti il primo cittadino Di Iorio per i saluti istituzionali, Carla Capolongo, psicologa Uoc Salute Carcere presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, che parlerà dello status di disagio e richieste di aiuto, Fiorentina Orefice, consigliera dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, che illustrerà la normativa relativa al codice

rosso, l’ispettore di Pubblica Sicurezza Argene Merola, ispettore Superiore della Polizia di Stato commissario Ps a Sessa Aurunca, che fornirà dei spunti di riflessione da esperienze di servizio. Le conclusioni saranno affidate al vescovo monsignor Orazio Francesco Piazza, la moderatrice sarà Demelza Marotta, mentre l’intermezzo musicale sarà ad opera di Giusy De Luca. Ma quale sarà al funzione dello

Sportello Rosa e i criteri di azione sul territorio? Lo sportello mette a disposizione una risposta ed un aiuto a tutte le donne che subiscono violenze e maltrattamento. Il primo obbiettivo è  quello  di  dare ascolto e supporto alle donne che si  trovano in difficoltà. Il servizio è gratuito ed articolato in accoglienza telefonica o in presenza, colloquio psicologico, colloquio individuale, e sostegno nel percorso che si

  decide di  intraprendere. Tutto il personale che entra in contatto con le donne è di genere femminile, l’accoglienza è svolta da operatrici specializzate in materia.

 Lo sportello si avvale del contributo di differenti professionalità :

  • Psicologhe/psicoterapeute; o Sociologhe;
  •  Assistenti sociali;
  • Avvocatesse Esperte di diritto di famiglia;
  •  Mediatrici familiari;
  • Dottoresse Commercialiste-Esperte in Economia-consulenti del lavoro, esperte in finanza agevolata.

Le  quali operano in modo integrato al fine di offrire un aiuto alle diverse necessità della donna che ha subìto violenza sia essa di natura  psicologica o fisica.

APERTURA SPORTELLO: mercoledì dalle 9,30 alle 11,30 e il giovedì dalle ore15:30 alleore17:30.

ACCOGLIENZA TELEFONICA:

· Martedì dalle ore 18:00 alle ore 20:00

 · Giovedì dalle ore 9:00 alle ore 12:00

· Venerdì dalle ore 15:30 alle ore 17:30

TELEFONO

Inoltre, all’ esterno del “Salone dei Quadri” è installata una cassetta postale tramite la quale lanciare un “SOS violenza” per poter fare, in forma riservata, segnalazioni di violenza.