SESSA AURUNCA – Simona Carpino: una donna piena di idee nella squadra di Di Iorio. L’INTERVISTA

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Ha deciso di rimboccarsi le maniche, di essere uno di quei consiglieri che non passano inosservati. Vuole essere operativa e dedicarsi in primis alle problematiche legate all’universo femminile, ma anche al decoro urbano delle frazioni, in particolare a San Castrese, il paese dove vive. Stiamo parlando di Simona Carpino, insegnante

presso il Convitto ‘Agostino Nifo’ di Sessa Aurunca che, nonostante alla prima esperienza politica, ha raggiunto un consenso di 349 voti totale, per non parlare di quelli che le sono stati annullati. Simona Carpino è anche una moglie ed una mamma di due giovani ragazze: Agnese che studia Farmacia e Sofia che frequenta

il Liceo Scientifico. “In passato non pensavo di dedicarmi alla politica. Ma quando Lorenzo Di Iorio me lo ha proposto non ho potuto tirarmi indietro per la stima che nutro nei suoi confronti. Scendere in campo al fianco di Di Iorio era per me una garanzia, al di là del risultato- ci racconta-. Pensavo che sarebbe andata bene ma non mi aspettavo

questo grande risultato. Devo ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuta e che hanno creduto in me”. Simona Carpino già è proiettata verso i progetti che ha in mente e che intende concretizzare al fianco del neo sindaco di Sessa Aurunca e di tutta la squadra. “Innanzitutto sarò al fianco delle donne e mi attiverò da subito

per garantire a Sessa e frazioni i parcheggi rosa destinate alle donne incinte ed alle mamme con bambini piccoli. Fondamentale è anche il decoro urbano. San Castrese, ad esempio, ha bisogno di essere attenzionata essendo stata particolarmente abbandonata negli ultimi anni. Sono amante del verde e quindi chiederò la sistemazione delle piazze e nuovi spazi pubblici all’aperto. Chiederò di incrementare

ed estendere il progetto Bandiera Blu anche alle frazioni. Un’attenzione particolare dovrà essere rivolta alle scuole. Ma ho potuto constatare che già il nostro sindaco si è attivato da subito in tal senso chiedendo alla Procura il dissequestro dei plessi chiusi nel 2018″. E conclude: “Un altro sogno per il quale mi attiverò con tutta l’amministrazione è il campo sportivo di San Castrese che è il nostro fiore all’occhiello. Faremo

in modo che possa essere sottoposto ad interventi che lo portino a diventare un campo polivalente dove praticare tante altre attività”. Insomma, Simona Carpino ha le idee molto chiare e nonostante sia alla sua prima esperienza politica possiamo constatare che nel candidarla e volerla nella sua squadra il sindaco Di Iorio sia stato lungimirante.