PIEDIMONTE MATESE – Comunali, Farina: è ora di dare un taglio netto al passato

PIEDIMONTE MATESE – <<Se vuoi che le cose cambino non devi sperare che siano sempre gli altri a metterci la faccia>>. E’ questa la principale motivazione che ha spinto Dino Farina, nella vita sottufficiale delle forze dell’ordine, a scendere in campo e a candidarsi alla carica di consigliere comunale nella lista ‘Per Piedimonte’ guidata da Andrea Boggia. <<Se sarò eletto – dice Farina – porterò il giuramento di osservare le leggi e le istituzioni dentro la casa comunale e sarò custode della legalità. A Piedimonte Matese – aggiunge – è ormai tutto sottoposto all’attenzione della magistratura: cimitero, piscina comunale, palazzetto dello sport, campo sportivo. La città stessa è sporca, abbandonata e dissanguata dal dissesto finanziario. E questo soltanto grazie a chi ha amministrato in tutti questi anni. Io non prometto posti di lavoro, lo lascio fare a “quelli del mestiere”. Posso soltanto promettere impegno e passione per affrontare fin dal primo giorno i tanti problemi che da tempo si trascinano irrisolti. E’ arrivata l’ora – sostiene Farina – di dare un taglio netto al passato per far sì che non ci sia più il forte che comanda ed il debole che soccombe>>.

<<In città sono troppe le cose che non funzionano. Si pensi ad esempio ai parcheggi per disabili che nelle due piazze principali sono abitualmente ed indecorosamente occupati dalle bancarelle durante il mercato settimanale. Bisogna intervenire per regolare traffico e viabilità: non essendoci più i parcheggi a pagamento, infatti, capita anche che qualcuno parcheggi la propria auto in tripla fila>>, conclude Farina.