CELLOLE – Di Leone ospita Maresca e Zinzi…e alle polemiche risponde: “Per me contano gli uomini e non i simboli”

CELLOLE / BAIA DOMIZIA (Matilde Crolla) – “Sono il padrone del mio destino e il capitano della mia anima. Per me NON contano i SIMBOLI, per me contano gli UOMINI. Non amo la politica dei partiti, amo la politica dei FATTI CONCRETI PER IL BENE COMUNE. Indistintamente dai colori, per quanto mi riguarda, chi fa del bene avrà la mia stima, sempre. Le lotte dei colori non mi appartengono e sinceramente non hanno mai

portato a niente. Ne tanto meno mi lascio intimidire da false notizie che cercano di mettermi delle casacche. Continuo il mio percorso senza rispondere, con educazione e rispetto verso tutti. Dovremmo incominciare a capire che dobbiamo lavorare tutti insieme per un unico territorio unito, indistintamente dai colori e dai personalismi, senza

guerre, creando serenità tra la gente. Chi si candida deve lavorare per il popolo, quello è l’unico colore che seguirò. Ieri si è fatta una cosa che nessuno mai è riuscito a fare, capisco che può dar fastidio. Come ha detto il mio amico Maresca: Avanti tutta senza paura! “, risponde così il sindaco di Cellole, Guido Di Leone, alle polemiche sollevatesi nei giorni scorsi da una parte politica dopo la decisione presa di ospitare a Baia Domizia i candidati a sindaco di Napoli e Caserta, Catello Maresca

e Gianpiero Zinzi. Si è svolto, infatti, nei giorni scorsi il convegno che vedeva protagonista Baia Domizia tra Napoli e Caserta, collante tra le due città. A fare gli onori di casa è stato il Sindaco di Cellole, dott. Guido Di Leone, che ha presentato finalmente a Baia il magistrato Catello Maresca (cittadino onorario del Comune di Cellole) e

il consigliere regionale Giampiero Zinzi, rispettivamente candidati a Sindaco del Comune di Napoli e Sindaco del Comune di Caserta. Di Leone, emozionato ha affermato che per lui non contano assolutamente i colori o i simboli e al contrario conta esclusivamente la persona, conosce entrambi da tantissimi anni e ha avuto modo

di apprezzare nel tempo la loro rettitudine morale che si è tradotta in un forte impegno a favore dei propri territori. L’amicizia che li lega, esula dalle logiche politiche, è un punto di forza per una collaborazione volta allo sviluppo del litorale e del turismo.