PIANA DI MONTEVERNA – Centro vaccinale, Mongillo al sindaco: “guarda Cellole e Francolise e impara come si amministra”

PIANA DI MONTEVERNA – <<Per comprendere la differenza tra comuni che operano nel bene della collettività e comuni come il nostro che operano per il solo fine di fare propaganda e qualche selfie basta fare un confronto tra Piana di Monte Verna e Cellole sulla gestione del centro vaccinale. Oppure tra Piana di Monte Verna e Francolise. A Cellole l’amministrazione comunale ha creato un progetto per un centro comunale dove possono vaccinarsi i cittadini di Cellole e questo ha portato nel giro di un mese ad una copertura del 65 % della popolazione contro il 25% iniziale. Noi avevamo chiesto di discutere in Consiglio per l’affidamento del bene pubblico come previsto dalla legge proprio perchè volevamo dare un contributo che avrebbe consentito ai pianesi una priorità. Invece i nostri oculati amministratori non hanno emesso  nemmeno una delibera di giunta ed hanno concesso un bene, a detta del sindaco, in deroga covid e senza nemmeno una convenzione tra comune ed Asl.. Da questo deriva il funzionamento a singhiozzo. Con il comune di Piana l’Asl non ha nessun obbligo a differenza di altri comuni come Francolise dove c’è una delibera di giunta e una convenzione di affidamento

come secondo buona prassi si fa ! Come mai? Perchè noi dobbiamo pensare ad apparire e riusciamo a trasformare anche buone idee in pasticci inspiegabili!!! I nostri migliori complimenti al sindaco di Cellole Guido di Leone e al sindaco di Francolise per una sana e corretta gestione della cosa pubblica! Ai nostri amministratori di maggioranza invece complimenti per la solita propaganda ed il rullio di tamburi e squillo di trombe, seguito dal nulla!>> Questa la nota del consigliere Andrea Mongillo con la quale traccia un confronto impietoso tra il centro vaccinale di Cellole e quello di Piana di Monteverna. Lodando l’operato del sindaco Di Leone e bocciando quello del primo cittadino pianese.