PIETRAVAIRANO – Covid19, ecco le misure economiche e sanitarie proposte dalla minoranza

PIETRAVAIRANO (Francesco Mantovani) – Covid19, il gruppo consiliare ‘Il Paese domani’ chiede un maggiore coinvolgimento per meglio gestire l’emergenza in atto. A tal proposito, i consiglieri Adriano Del Sesto, Maria Rosaria Littera, Raffaele Bassi e Antonio Robbio invitano l’amministrazione comunale ad istituire un tavolo permanente tra maggioranza e opposizione (convocazione dei capogruppi). Non solo. Il gruppo guidato da Del Sesto propone l’adozione di una serie di misure economiche e sanitarie. Ecco quali:

1) Rinviare il pagamento, di almeno un trimestre, della prima rata delle imposte e dei tributi locali e degli avvisi di accertamento fino ad ora emanati e l’eventuale rateizzazione

degli stessi, con riserva di verificare la possibilità, all’esito della scadenza del predetto termine, di eliderne il pagamento.

2) Assumere, immediatamente, misure straordinarie a sostegno delle imprese, dei locali e delle partite iva messe a dura prova dalla crisi di liquidità generata dal crollo dei consumi a causa delle limitazioni imposte per ridurre il contagio: si preveda di posticipare senza penali le rate della tassa per la raccolta rifiuti per tutte le utenze non domestiche;

3) Sollecitare una iniziativa da parte gli istituti di credito, presenti sul territorio, per favorire l’accesso al

micro credito a condizioni finanziarie agevolate verso le attività produttive;

4) Incaricare artigiani locali per la fornitura di mascherine protettive da distribuire alla popolazione nei prossimi giorni;

5) Rendere obbligatorio, con ordinanza, a tutti i cittadini nessuno escluso, di indossare in pubblico idonea mascherina predisponendo a tal uopo controlli e sanzioni amministrative più severe;

6) Verificare la sussistenza di somme da destinare all’acquisto di un ventilatore polmonare da donare

al nostro nosocomio di riferimento “Ospedale Ave Grazia Plena di Piedimonte Matese”;

7) Atteso che molti esercizi commerciali e farmacie hanno già predisposto la possibilità di effettuare consegne a domicilio, sarebbe utile, data la presenza di molte persone che non hanno e non usano i social, predisporre un foglio illustrativo con i numeri di telefono da distribuire alle persone in difficoltà;

8) Per tutelare a pieno la sicurezza dei dipendenti Comunali e garantire comunque alla cittadinanza i servizi

Comunali di provvedere, gradualmente, per quanto è possibile, forme di lavoro agile (smart working) in conformità al DPCM 4 marzo 2020;

9) Per agevolare il diritto di studio a distanza prevedere forme di sussidio per tutte quelle famiglie che non hanno o non possono provvedere all’acquisto di dispositivi informatici per i propri figli, anche in virtù delle somme messe in campo dalla Regione Campania che ha stanziato circa 7 milioni di euro per il sostegno alla famiglie durante la sospensione dei servizi scolastici;

10) Istituire uno sportello Comunale da remoto per orientare e aiutare i cittadini all’esatta compilazione delle domande relative ai vari sussidi messi in campo dallo Stato centrale, Regione Campania, Protezione Civile e Comune. I consiglieri, inoltre, chiedono al Responsabile del Servizio Finanziario la liquidazione immediata

di tutte le indennità di carica finora maturate per destinarle, senza ritardo, al Comitato dell’Alto Casertano e Matesino della Croce Rossa Italiana. “Al finanziamento di queste proposte – conclude il gruppo di minoranza – si potrebbe far fronte, in maniera immediata, oltre che con gli aiuti arrivati dal Governo centrale e dalla Regione Campania anche con il taglio, parziale o totale che sia, di tutte le indennità di carica”.