NAPOLI / ROCCAMONFINA – Trova il farmaco per combattere il Covid, il professor Ascierto è sposato con un medico di Roccamonfina

NAPOLI/ROCCAMONFINA (Antonio Migliozzi) – Paolo Ascierto, medico e professore, è Direttore dell’Unità Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative del Pascale, in questi giorni è ritornato ancora una volta alla ribalta dell’informazione internazionale per aver sperimentato, insieme a dei colleghi del Cotugno, una cura anti-covid 19 con effetti incoraggianti. Il quotidiano Il Roma, con la firma del giornalista Mimmo Sica, ha intervistato il prof. Paolo Ascierto. Intervista già pubblicata nella rubrica del lunedì “I Personaggi”.

Il prof. Ascierto, 55 anni originario di Solopaca, ha raccontato i suoi inizi di studio presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia alla Federico II in Napoli. Sposato con Maria Teresa Melucci di Roccamonfina, senologa oncologa presso lo stesso istituto Pascale, due figli. Paolo Ascierto ha da sempre frequentato il piccolo centro collinare dell’Alto casertano da moltissimi anni. Adesso si spera il farmaco anti artrite, sperimentato dai professionisti napoletani, possa presto dare nuovi risultati positivi nella sfida al temuto Covid 19.