CONCA DELLA CAMPANIA – Provinciale chiusa al traffico, a venti giorni dalla frana tutto è ancora al palo

CONCA DELLA CAMPANIA (Antonio Migliozzi) – “Vista la situazione di pericolo per la pubblica e privata incolumità riscontrata sulla S.P. n. 14, a causa di una frana che ha completamente ostruito la stessa nel tratto Conca/Roccamonfina…….”. Così inizia l’Ordinanza Sindacale n. 25 del 21/12/2019 a firma del Sindaco David Simone in seguito alla frana rovinata nella mattinata dello scorso 21 gennaio dell’anno appena trascorso, nei pressi dell’imbocco della frazione Orchi, con la quale era stata disposta la chiusura dell’intero tratto stradale. Ad oggi, e quindi a distanza di oltre venti giorni dall’accaduto, la S.P. n. 14 è ancora chiusa al traffico, mentre si assiste al solito scarica barile all’italiana tra l’Ente locale e la Provincia di Caserta. Infatti sembra che la

Provincia di Caserta, impossibilitata nell’intervenire, abbia delegato il Comune di Conca della Campania per la risoluzione del problema, mentre quest’ultimo sembra volersi avvalere sui proprietari del terreno franato. E mentre il medico studia la cura, come si è solito dire in queste occasioni, l’ammalato muore. Infatti, mentre si attende chi deve prendere provvedimenti, la strada rimane ancora chiusa al traffico automobilistico malgrado sia l’unica più idonea, in caso di necessità, per il raggiungimento del più vicino ospedale. Intanto la speranza è che, nonostante la chiusura della strada, il bel tempo continui ancora a lungo in quanto se dovesse nuovamente piovere gli eventuali danni sarebbero di non poco conto.