TEANO – ‘Una vita da social’, la polizia incontra gli studenti

TEANO – “Una vita da social”. Nella mattinata, a bordo del noto Track multimediale della Polizia di Stato Postale e delle Comunicazioni, è partita la campagna educativa interamente realizzata dalla P.S. in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito del progetto “Safar Internet Centre – Generazioni Connesse” per svolgere attività di formazione sui rischi e pericoli della rete. Al progetto hanno aderito buona parte delle scuole esistenti sul territorio sidicino, mentre già lo scorso anno l’IPSSART Alberghiero di Teano – Cellole si è pregiato della partecipazione del Dott. Armando Forgione, Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato,  relazionando sul  tema della sicurezza postale per una Cittadinanza Consapevole.

Anche questa sarà un’occasione di elevato spessore formativo volto ad aumentare la consapevolezza dei rischi sul web con l’obiettivo di sostenere la realizzazione di una più estesa possibile – Cittadinanza Digitale Consapevole. L’evento di questa mattina si è tenuto presso Piazza Sperandeo, con la partecipazione del Questore di Caserta Antonio Borrelli, e le relazioni del Primo Dirigente Daniele Martino, dell’Ispettore Giovanni Bertola e del dott. Claudio Aletta. Tale iniziativa nasce in maniera principale contro il cyberbullismo, per poi passare al problema della pedofilia, della truffa e tanto altro ancora