SAN PIETRO INFINE – ‘Gran Premio delle Carrozzelle’, una festa che ha coinvolto l’intero paese

SAN PIETRO INFINE (Antonio Migliozzi)  – Si è svolto nei giorni scorsi il “Gran Premio Delle Carrozzelle”, evento  ormai giunto al suo 42° anno di anniversario dalla prima edizione disputata. L’evento ha trasformato il tutto in una fantastica giornata, caratterizzata non solo dalle Carrozzelle (indiscusse protagoniste della giornata), ma da molteplici colpi di scena. Moto, go-kart, motocross, dj, speaker, fuochi d’artificio, fumogeni, coriandoli. In pratica un vero e proprio spettacolo proiettando il “Gran Premio Delle Carrozzelle” verso un’altra concezione rispetto al passato Anche nel corso della gara delle carrozzelle si sono visti colpi di scena emozionanti. All’interno della “batteria” finale si sono visti partire partire: Simone Vecchiarino (Team Repsol) Paolo Tagliamonti (Team Red Bull)  Davide Vecchiarino (Team Red Bull) Alessio Gicante (Team Freccia Rossa) Nicola Masella (Team Repsol) Giovanni Mascio (Team Monster), con una classifica finale che ha sul podio: 1° Simone Vecchiarino (Team Repsol); 2° Nicola Masella (Team Repsol); 3° Paolo Tagliamonti (Team Red Bull); 4° Giovanni Mascio (Team Monster); Out Alessio Gicante (Team Freccia Rossa); Out Davide Vecchiarino (Team Red Bull).

Anche a distanza di giorni, l’entusiasmo che si è respirato nel corso del “Gran Premio Delle Carrozzelle”, l’aria di festa che ha saputo regalare questa manifestazione, continua ad aleggiare, al punto che gli organizzatori hanno deciso di rivolgere una lettera di ringraziamento a tutte le persone, gli sponsor e le autorità che hanno preso parte alla giornata. Pubblichiamo giusto un breve passaggio della lettera di ringraziamenti: “Il successo della manifestazione, il quale ci è stato palesato in modo esplicito dai protagonisti e non, andato oltre ogni più rosea aspettativa, è il frutto di tanti giorni di lavoro. Impegno ampiamente ripagato con il vostro riscontro e con le molteplici manifestazioni di affetto ricevute in questi giorni! Tutto questo non può non confermare che con la serietà, la programmazione, la tenacia, il rispetto reciproco, con l’umiltà e l’ambizione, è lecito ambire a qualsiasi traguardo! Ma soprattutto crediamo che il messaggio più forte che debba arrivare ad ognuno è che i ragazzi di oggi possiedono indubbie qualità! Le quali per emergere, necessitano di spazio e fiducia! Speranzosi che le nostre tradizioni siano portate avanti con gioia, orgoglio e assoluta dedizione, vi salutiamo e vi rinnoviamo i nostri più sinceri ringraziamenti per l’affetto dimostratoci!” Gli organizzatori dell’evento sono stati Giacomo VItale, Francesco Rossi, Enrica Pirollo, Giovanni Mascio, Luca De Cecio, Vincenzo Vecchiarino, Alessandro Sacco ed Oreste Ventre.