SESSA AURUNCA / ROMA – Direzione nazionale Pd, doccia fredda per Oliviero: i ‘colleghi’ casertani gli ‘presentano il conto’

SESSA AURUNCA / ROMA (Francesco Mantovani) – Direzione nazionale del Pd, Gennaro Oliviero resta a bocca asciutta. Nessuno degli eletti all’assemblea nazionale in quota Oliviero entra infatti nella direzione del partito. A rappresentare la provincia di Caserta nell’esecutivo nazionale ci saranno Stefano Graziano (che entra come membro di diritto in quanto commissario regionale in Calabria) e Camilla Sgambato, recentemente nominata presidente del Pd in Terra di Lavoro. La prova di forza del consigliere regionale sessano in occasione della composizione delle liste candidate all’assemblea regionale e nazionale si è rivelato un vero e proprio boomerang politico per lo stesso Oliviero.  E’ fin troppo evidente che ai vertici del Pd casertano

non è piaciuta la sua manovra di voler mettere in piedi due liste “tutte sue” che almeno nelle intenzioni servivano allo stesso consigliere regionale per mettere in evidenza il suo peso politico e la sua influenza nella sfera del partito in provincia. E alla prima occasione, quella se vogliamo politicamente più rilevante, a Oliviero è stato presentato il conto. Anche perché la sua strategia di tipo muscolare è stata percepita dal Pd casertano come una inversione di rotta rispetto al percorso che aveva portato alla candidatura unitaria di Emiddio Cimmino alla segreteria provinciale del partito. Il risultato ottenuto da Oliviero non è stato pertanto quello da lui auspicato e nella nuova direzione del Pd (il vero organo di potere del partito) Zingaretti avrà al suo fianco, come esponenti del casertano, Sgambato e Graziano.

Un pensiero riguardo “SESSA AURUNCA / ROMA – Direzione nazionale Pd, doccia fredda per Oliviero: i ‘colleghi’ casertani gli ‘presentano il conto’

I commenti sono chiusi