CELLOLE – Minaccia con un coltello i vicini di casa e poi si avventa contro i carabinieri: maresciallo Franco in ospedale, 58enne in cella

CELLOLE (Matilde Crolla) – Da tempo disturbava i vicini e li minacciava di morte. In alcuni casi verbalmente, in altri impugnando coltelli o oggetti contundenti. Un ‘caso umano’ come solitamente vengono definite persone con disturbi psichici pericolose per se stesse ma soprattutto per gli altri. Ieri l’uomo di 58 anni, che vive da solo e da tempo soffre di disturbi mentali, ha dato di matto mettendo in agitazione i suoi vicini di casa che hanno deciso di allertare le forze dell’ordine

ed un’ambulanza del 118 per sottoporlo ad un Tso, trattamento sanitario obbligatorio. Purtroppo, però, quando i militari dell’Arma dei carabinieri di Cellole, ai comandi del maresciallo Vincenzo Franco, sono intervenuti sul posto, l’uomo è andato ancora di più in escandescenza, colpendo e ferendo i militari intervenuti. Ferito anche il maresciallo Franco (in foto), soccorso poi trasferito in

ospedale con una prognosi di venti giorni. Il 58enne è stato portato in caserma. Questa mattina si apriranno per lui le porte del carcere di Santa Maria Capua Vetere per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.