SESSA AURUNCA – Casse comunali in difficoltà e Calenzo incalza contro il programma delle festività natalizie

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Si sono da poco concluse le festività natalizie e già si sono alzate le prime polemiche. L’ex vicesindaco della giunta Tommasino, Italo Calenzo commenta in maniera alquanto pesante lo svolgimento dell’intero programma. “Le festività natalizie a Sessa Aurunca hanno evidenziato ancora una volta pochezza di idee e, quindi, manifestazioni per nulla all’altezza, alcune

addirittura fuori luogo, buttate lì per riempire gli spazi.  Non esagero se affermo che il programma natalizio nel suo complesso, tra allestimenti, eventi e denaro pubblico speso, o meglio sperperato (oltre cento milioni del vecchio conio), è stato assai imbarazzante- dichiara Calenzo-. È mancata la voglia di pensare in grande di un’amministrazione comunale assolutamente incapace. Il mio auspicio è quello di credere in un cambio di passo che crei maggiori opportunità e voglia di scommettere, perché Sessa Aurunca non ha bisogno di giocare alla meno rispetto alle altre realtà limitrofe. Dopo un’estate disastrosa anche

le manifestazioni natalizie non hanno registrato il successo che si sperava; stiamo assistendo ad un continuo fallimento che è sotto gli occhi di tutti”, conclude. E’ possibile che il momento di difficoltà economica che sta attraversando l’Ente, ne è prova la richiesta di anticipazione di cassa da parte di Sasso e della sua giunta di otto milioni di euro, sia la causa principale di un programma natalizio a detta di Calenzo poco entusiasmante?