CASERTA – Parcheggio gratuito all’esterno dell’ospedale e sistemazione di piazza Padre Pio, Trapassi ‘striglia’ Marino

CASERTA (Matilde Crolla) – “Il nostro obiettivo è quello di stare al fianco della gente, ascoltare le loro istanze e cercare di risolverle, partendo dalle cose più semplici, che possono apparire scontate ma che di fatto scontate non sono”. Lo ha dichiarato ieri mattina Enrico Trapassi, coordinatore provinciale di ‘Noi con Salvini’, nel corso della conferenza stampa di inaugurazione della nuova sede in via Laviano a Caserta. “Su Caserta ad esempio da tempo stiamo portando avanti delle battaglie di civiltà rispetto alle quali al momento non troviamo alcun riscontro da parte degli amministratori. Basti pensare alla nostra proposta di rendere gratuito il parcheggio all’esterno dell’ospedale. Vi sembra normale che i parenti delle persone ricoverate debbano pagare un parcheggio? E’ una questione di rispetto per le persone che soffrono e per i loro cari”, ha spiegato Trapassi. Ma anche sulla sicurezza stiamo portando avanti delle battaglie ancora inascoltate. “Pensiamo alla piazzetta Padre Pio, uno dei pochi luoghi di ritrovo dei bambini. Ebbene, sono mesi- ha spiegato il coordinatore provinciale di ‘Noi con Salvini’- che abbiamo protocollato in Comune un dossier corredato di foto e relazione tecnica in cui si evidenzia lo stato di incuria in cui versa la piazzetta, con panchine divelte, marciapiedi traballanti e chiodi e lastre in bella vista.

Aspettiamo prima che qualcuno si faccia male e poi interveniamo?”. E’ l’interrogativo di Trapassi. “Il Nord e il Sud hanno problematiche differenti- ha spiegato a tal proposito il senatore Raffaele Volpi, presente all’inaugurazione-. Ma essendo un partito poggiato sulle basi e sui valori del federalismo crediamo che in ogni territorio bisogna risolvere i problemi di quel territorio. Ecco perché lasciamo massima libertà ai nostri referenti locali di agire, secondo i principi del nostro partito, ma con piena autonomia. E tra l’altro nel nostro partito non esistono gerarchie ad honorem, ma solo tecniche. Il senatore o il parlamentare non è migliore del coordinatore cittadino o provinciale. Ognuno ha il suo ruolo che va rispettato e non bisogna mai perdere di vista l’importanza del territorio”. SEGUE IL VIDEO DELL’INTERVENTO DI VOLPI.