CELLOLE & DINTORNI – Assistenti specialistiche senza stipendio da mesi, l’Ambito C3 non riesce a far fronte ai Comuni morosi

CELLOLE & DINTORNI (Matilde Crolla) – Assistenza specialistica nelle scuole di primo e secondo grado: le educatrici di Cellole, come le loro colleghe dei Comuni limitrofi appartenenti all’Ambito Sociale C3 (Comune di Teano capofila ndr), da mesi non percepiscono lo stipendio. Le assistenti specialistiche, ‘ingaggiate’ dalla cooperativa ‘Mondo Nuovo’ di Falciano del Massico che gestisce l’appalto per conto dell’Ambito di questo servizio nelle scuole primarie e medie, avanzano tutte le mensilità del 2018.

Infatti, hanno iniziato il servizio presso le scuole di Cellole e Comuni limitrofi il 23 ottobre 2017. Il 21 dicembre 2017 sono state pagate. Poi da gennaio 2018 fino a giugno 2018 il resto di niente nonostante i continui solleciti fatti dalle operatrici alla cooperativa e da quest’ultima ai responsabili dell’Ambito C3. Per quest’anno scolastico le educatrici hanno ripreso il servizio lo scorso 25 ottobre ma le speranze sono sempre più fioche. Il problema è a monte: molti dei Comuni appartenenti all’Ambito C3 sono debitori di svariati migliaia di euro. L’ammanco che si sta accumulando rende sempre più difficile il pagamento

del servizio, nonostante il Comune di Cellole sia uno di quelli che sta pagando regolarmente la sua quota. Non a caso nelle ultime settimane la consigliera delegata all’Istruzione, Loredana Manfredi, ha chiesto spiegazioni di tale ritardo ed ha appreso che l’Ambito, non ricevendo le somme dovute da diversi Comuni afferenti allo stesso, non è nelle disponibilità economiche per poter pagare la cooperativa e

quest’ultima le sue assistenti specialistiche.