ROCCAMONFINA – ‘Camminata della Pace’ nel cuore del Parco, al via la quinta edizione

ROCCAMONFINA (Nicolina Moretta) – Al via domenica 6 agosto alle ore 15.00 la quinta edizione della ‘Camminata della Pace’. Dopo il successo dell’iniziativa riscosso negli anni scorsi, quest’anno è previsto anche un importante incremento delle iscrizioni; vista pure la canicola di questi giorni, sarà un piacere camminare nella frescura montana dei castagneti del Parco di Roccamonfina- Foce del Garigliano, nel tratto di vie che va dal paese di Gallo, un’altura di circa settecento metri, al Santuario dei Lattani. La manifestazione è stata promossa dai componenti del Circolo San Michele Arcangelo di Gallo, frazione di Roccamonfina, e dal Club Alpini Italiani regionale della Campania. Dopo aver percorso il monte dei Lattani, per la vecchia strada in basolato basaltico e raggiunta la meta del Santuario dei Lattani, si proseguirà per il pianoro della ‘Madonnina’, dove per i partecipanti della ‘Camminata della Pace’ vi sarà ad accoglierli un piacevolissimo punto di ristoro, reso ancora più accogliente e confortante da uno spettacolo di Jazz country a cura dei bravi musicisti: Pasquale Pedicini, Michele Zannini e Paolo Scotti. Il percorso del cammino sarà reso ancora più interessante grazie alla sapienza di guide esperte che spiegheranno le bellezze archeologiche e naturalistiche dei luoghi. Al’atto dell’iscrizione (cinque euro) alla manifestazione, ogni partecipante riceverà in dono graziosi: maglietta, cappellino e una bottiglina d’acqua. L’orario della partenza da Gallo per la ‘Camminata della Pace’ è previsto per le ore 16.45; mentre alle 20.30 vi sarà la premiazione finale, nell’ambito della cena

offerta dall’organizzazione con vini prelibati e a conclusione i fuochi pirotecnici. I premi finali previsti per i partecipanti consistono in un prosciutto per il gruppo più numeroso e una confezione di vino che va rispettivamente al concorrente più giovane, al concorrente meno giovane, al partecipante più stravagante, al partecipante più pesante, al gruppo che proviene dal luogo più lontano e, infine, al gruppo familiare più numeroso. Colpiscono le motivazioni fantasiose per l’assegnazione di una confezione di vino ai vari gruppi o alla singola persona, come quella assegnata al concorrente più stravagante, ma non capisco il senso sotteso all’assegnazione di una confezione di vino al “concorrente più pesante”; allora chiedo a Fabrizio Fusco di Gallo, che mi risponde per informazioni al telefonino: “In che senso è inteso il concorrente più pesante?” E Fabrizio risponde deciso: “ Come chilogrammi!”. Deduco, quindi, che per la ‘Camminata della Pace’ oltre a indossare un abbigliamento adeguato, bisogna anche andare provvisti di una buona dose di autoironia, che nella vita non guasta mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.