CELLOLE – Raccolta rifiuti, il Cite paga il mese di luglio ma alcuni netturbini continuano l’agitazione

CELLOLE (Matilde Crolla) – Il Consorzio Cite ha pagato la mensilità di luglio agli operatori ecologici, ma manca ancora agosto e tra qualche giorno potrebbe maturare anche il ritardo per il mese di settembre. Per questa ragione ieri mattina, ed alcuni netturbini anche oggi, hanno deciso di incrociare le braccia e non andare a lavorare. Ieri mattina, infatti, i rifiuti non sono stati raccolti su tutto il territorio comunale, oggi invece in parte sì. Infatti, secondo quanto ci riferiscono

voci vicine all’amministrazione comunale, i dipendenti che non hanno ancora ricevuto il bonifico hanno deciso di restare a casa, mentre altri hanno comunque voluto adempiere al loro dovere. C’è stato anche chi ha voluto lavorare, non partecipando all’agitazione, nonostante non abbia ancora ricevuto il bonifico. Tra l’altro, sono stati ‘ingaggiati’ dalla Cite quattro

operatori ecologici extracomunali, impiegati in altre città convenzionate con il Consorzio, per raccogliere i rifiuti a Cellole questa mattina al fine di evitare il disagio per i cittadini e mantenere la cittadina pulita.