CELLOLE – Conferita la prima borsa di studio dedicata ad Angelo Barretta. I VIDEO E LE FOTO ESCLUSIVE

 

CELLOLE (Matilde Crolla) – Prima borsa di studio dedicata ad Angelo Barretta. E’ stata conferita ieri pomeriggio alla dottoressa in Lettere Classiche, Antonietta Smimmo, dal presidente dell’associazione Riviera Domitia, Vincenzo Buffardi, in presenza della sindaca di Cellole, Cristina Compasso. In una sala consiliare gremita c’è stata la prima cerimonia di consegna della borsa di studio pensata

da Angelo Barretta poco prima della sua tragica scomparsa e destinata alla studentessa cellolese, Antonietta Smimmo. “Questa borsa di studio- ha dichiarato la sindaca Compasso- sarà la prima di una lunga serie destinata agli studenti meritevoli della nostra città. Non a caso stiamo lavorando all’approvazione di un regolamento ad hoc”. Erano presenti

alla cerimonia anche la moglie del compianto sindaco, Gianna Russo, ed i figli, l’assessore Francesco Barretta, Joseph e Chiara, insieme a tutta la maggioranza consiliare e alla giunta. “Sono onorata di consegnare questa borsa di studio, anche se in questo momento qui dovrebbe esserci colui che l’ha fortemente voluta, ossia Angelo Barretta. Ma la vita a volte è così beffarda”, ha continuato la sindaca. “Con Barretta c’è stata subito un’empatia, un’affinità- ha continuato Vincenzo Buffardi-. Proprio per questo motivo in occasione

del Premio Venere di Sinuessa decidemmo di dedicare a lui questa prima borsa di studio. Dobbiamo operare tutti insieme per il bene del territorio. Facciamo parte di una sola riviera domizia, dobbiamo lavorare in sinergia per valorizzare il nostro territorio”. Ha preso poi la parola la vedova Barretta, Gianna Russo, che con gli occhi colmi di commozione ha dichiarato: “Voglio ringraziare la sindaca per voler consegnare questa prima borsa di studio. Sono onorata dell’attenzione e della premura che avete avuto nei confronti

di Angelo e della sua famiglia, mantenendo vivo il suo ricordo, attraverso iniziative culturali importanti come queste. Questo prestigioso evento è la dimostrazione di quanto di buono mio marito ha seminato”. Ha poi preso la parola Antonietta Smimmo: “Sono onorata

e lusingata per questo premio. Spero che come me altri ragazzi e ragazze possano ricevere questa borsa di studio. Portare a casa una laurea significa soddisfazione per me stessa, ma anche per i miei genitori che fanno tanti sacrifici. Ringrazio la sindaca, il dottore Buffardi, e la famiglia Barretta. Angelo Barretta- ha continuato- è stato per me il primo sindaco. Angelo era non solo un sindaco, ma anche un amico, un padre, uno

di noi. Spero che anche quest’amministrazione a cui abbiamo dato fiducia possa portare avanti quei progetti e quelle iniziative”. Infine, la parola è passata alla presidente del consiglio comunale, Marianna Mauriello: “Questa borsa di studio rappresenta uno stimolo per i nostri giovani, nella speranza che questo territorio possa continuare a sfornare delle menti che possano restare qui e migliorare il nostro futuro. Voi siete

la nostra scommessa. Voglio augurati il meglio e ricordare a tutti come diceva anche Dante Alighieri che noi siamo fatti per vivere come bruti ma per seguire virtute e conoscenza”. SEGUE VIDEO DELL’INTERVENTO DI MAURIELLO E LE FOTO DELL’EVENTO