SESSA AURUNCA – Querelle sulla piscina comunale. Tommasino accusa: Sasso fa il copia e incolla dei nostri progetti, faccia qualcosa di suo!

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – “Sorrido alle affermazioni subdole e distorte di Sasso quando sostiene che il sottoscritto “… è contro la piscina…”. Chi può  credergli?”. Se lo chiede Luigi Tommasino, ex sindaco di Sessa Aurunca ed attuale capogruppo di ‘Nuovo Patto Aurunco”. Si è aperta una nuova querelle tra Sasso e Tommasino sulla questione della piscina comunale. Il sindaco di Sessa Aurunca nei giorni scorsi aveva postato la notizia dell’inizio del lavori del complesso sportivo. Ne era seguita

la risposta di Tommasino rispetto alle motivazioni del ritardo dei lavori. Dopo la replica di Tommasino il sindaco Sasso ha risposto con un articolo giornalistico in cui consiglia al medico sessano di ‘godersi la pensione’. Non è potuta mancare, dunque, una nuova risposta di Tommasino. “Allora, visto il suo atteggiamento arrogante, saccente e presuntuoso, domando a Sasso: 
1. Perché  ha approvato le tre Programmazioni delle OO.PP 2016/2018, 2017/2019 e 2018/2020, riportando con un semplice copia – incolla, traslandoli agli anni successivi, tutti gli interventi pianificati dalla mia Amministrazione? 


2. In particolare, qual’è stata l’Amministrazione che ha avviato, seguito e concluso l’iter per il project financing della piscina dopo oltre vent’anni di una politica inconcludente e fallimentare?
3. Qual’è stato, in questi due anni e più, il  “lavoro” che ha contraddistinto questa amministrazione fantasma sulla piscina? Le irrilevanti e pregiudizievoli modifiche apportate ad una convenzione?
Il caro Sasso, si rassegni. Ha solo

contribuito negli anni a far diventare le opere pubbliche “cattedrali nel deserto”,  ringrazi chi invece realmente e concretamente ci si è dedicato trovando e sviluppando soluzioni VERE e prenda atto, con serenità, che se oggi parla di piscina è solo grazie a quanto fatto dalla mia Amministrazione, SENZA SE E SENZA MA.
Infine mi permetto di dargli qualche pillola di saggezza.
1. La smetta con “le sassate” perché  hanno le gambe  corte più delle bugie e le difese di ufficio non serviranno;
2. Non si preoccupi della mia pensione e della mia età ma si interessi, se ne è  capace, del benessere di tutta la Comunità- continua Tommasino-


3. Eviti di far pubblicare le nostre foto contemporaneamente perché  non avranno  dubbi sull’individuare il settantenne… e  non solo quei pochi che ancora non ci conoscono fisicamente”.