CELLOLE – Compasso al lavoro per la costituzione della giunta: ecco i papabili assessori. Resta l’incognita di Barretta

CELLOLE (Matilde Crolla) – Il sindaco Cristina Compasso sta lavorando con la sua squadra alla composizione della giunta. Secondo fonti che arrivano dagli ambienti politici locali pare che il primo cittadino sia intenzionato ad utilizzare la logica della competenza, al di là del risultato elettorale raggiunto. A quanto pare l’esperienza amministrativa dovrà rappresentare la ‘conditio sine qua non’. Secondo indiscrezioni dovrebbero entrare in giunta: Giovanni Di Meo con delega alle Finanze, Giovanni Iovino con delega ai Lavori Pubblici, Antonietta Marchegiano con delega alle Politiche Sociali. Il quarto nome

al momento rappresenta un’incognita. Varie sono le ipotesi. E’ possibile che possa essere nominato Umberto Sarno, nonostante sia entrato in consiglio comunale ‘per un pelo’, con soli sei voti in più rispetto alla prima dei non eletti, Giuseppina Mastroluca. Ma a questo punto viene da chiedersi: eventualmente cosa spetterà a Francesco Barretta, risultato il terzo degli eletti? Il cui nome, tra l’altro, ha suscitato tanto clamore positivo in campagna elettorale essendo l’unico erede originale del compianto Angelo Barretta? E’ possibile

che se Sarno entri nell’esecutivo a Francesco Barretta potrebbe andare la presidenza del consiglio comunale. Ma a quel punto Marianna Mauriello? La docente cellolese, che nel corso dei comizi ha dimostrato idee chiare, competenza e contenuti da vendere, dovrebbe accontentarsi di restare consigliere comunale magari con delega? O potrebbe essere lei il presidente del consiglio comunale, anche in virtù

di quell’appoggio incondizionato mostrato dal gruppo di ‘Generazione Aurunca’ sin da subito al progetto di Attilio Compasso? Insomma, qualsiasi sarà la scelta del primo cittadino non sarà sicuramente una decisione semplice. Ma ormai manca poco. Oggi scadono i dieci giorni previsti per la convocazione del primo consiglio comunale ed in quell’occasione l’esecutivo dovrà essere già pronto.