CELLOLE – ‘Cammino alla Civita’ e ‘Carnevale Cellolese’ inseriti nel patrimonio culturale campano

CELLOLE – La Giunta Regionale della Campania con Decreto n. 467 del 9 giugno 2022, riconoscendo il valore culturale della candidatura ai fini della salvaguardia del patrimonio culturale immateriale campano, con specifico riferimento alla sezione celebrazioni del disciplinare (art. 3, comma 1 lett. b) ha approvato l’istanza presentata dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco di Cellole, dott. Guido Di Leone, ed

ha iscritto le celebrazioni del “Carnevale Cellolese” e “Il Cammino della Civita” nell’inventario IPIC degli elementi culturali immateriali campani. Un inventario che cataloga, appunto, il patrimonio culturale immateriale e le pratiche tradizionali connesse alle tradizioni, alle conoscenze, alle pratiche ed ai saper fare della comunità campana così come definite dalla Convenzione UNESCO per la salvaguardia

del patrimonio culturale immateriale del 17 ottobre 2003, ratificata dall’Italia con legge n°167/2007. “Sono onorato ed emozionato di informare l’intera comunità di questa bellissima notizia”, commenta il consigliere delegato alla Cultura, Fiore Renzo D’Onofrio, “Più che un punto di arrivo, però, questo riconoscimento è per Noi solo

un punto di partenza per valorizzare e promuovere le Nostre tradizioni e la Nostra Storia. Ringrazio dal profondo del cuore il Sindaco, dott. Guido Di Leone, per aver da subito sposato la mia iniziativa e per aver lavorato gomito a gomito con me per far sì che questo sogno che cullavamo dal giorno successivo al nostro insediamento

potesse divenire realtà. Con il Decreto dirigenziale 467 del 09/06/2022, la Giunta Regionale della Campania ha ufficialmente inserito nell’inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano (IPIC) le celebrazioni del “Carnevale Cellolese” e del “Cammino della Civita”. Un giorno non troppo lontano, il “Cammino della Civita” potrà essere inserito tra i più importanti “Cammini di Fede” del mondo, così come il “Carnevale Cellolese” potrà essere inserito tra i più importanti Carnevali

d’Italia. Per concludere, un ringraziamento doveroso va all’intero popolo cellolese che con sacrifici, fede e senso di appartenenza, ha dato continuità a queste tradizioni perché il riconoscimento ricevuto è il risultato dell’amore continuo e costante profuso dalla Nostra gente negli anni”.