SESSA A./CELLOLE – Fingono di essere vittime di stalking, sotto processo per calunnia


SESSA AURUNCA/CELLOLE – Si è tenuta ieri l’udienza preliminare dinanzi al G.M. Dott. D’angelo,  a carico di una coppia diabolica di 45 enni di Sessa, presunte vittime di stalking ad opera del 50 enne D.F.M , denunciato ed indagato per stalking a seguito della querela sporta dai due. In effetti l’uomo , difeso dall’avvocato Lorenzo Montecuollo, veniva

indagato per il delitto di stalking in ragione di diverse condotte denunciate e poi rilevatesi non solo infondate ma assolutamente calunniose. Da qui la denuncia per calunnia dell’uomo che in un primo momento veniva archiviata ma che a seguito dell’opposizione davanti al Gip Dott.ssa Grammatica, quest’ultima riteneva invece

di obbligare il P.M. all’imputazione coatta per il delitto di calunnia. Cosi ieri i ruoli si sono invertiti, e le presunte persone offese sono salite sul banco degli imputati mentre il presunto stalker

ha rivestito il ruolo di parte lesa. Alla prossima udienza quindi si deciderà se rinviare a giudizio i due oppure emettere una sentenza di non luogo a procedere.