COVID A CELLOLE – Modificato il regolamento scolastico, DDI individuale o per gruppi in tutte le classi: il traguardo del Consiglio di Istituto

CELLOLE (Matilde Crolla) – Partirà anche a Cellole la Didattica a Distanza Integrata individuale o per piccoli gruppi per gli alunni dell’istituto comprensivo ‘Serao-Fermi’. Un importante traguardo è stato raggiunto dalle famiglie nel corso dell’ultimo consiglio di istituto grazie alla sinergia tra la componente genitori e quella docente. Il dirigente scolastico, Gabriella Rubino, si è confrontata a lungo con i membri

del Consiglio di Istituto ed alla fine è stato raggiunto insieme un accordo: la didattica digitale integrata sarà garantita anche per i singoli alunni che sono in quarantena preventiva o perché affetti da Covid ma asintomatici. Saranno le famiglie, su base volontaria, a farne richiesta direttamente alla scuola dopo aver consegnato il certificato medico di consenso alla DDI, sollevando la stessa istituzione scolastica

da ogni responsabilità civile e penale connessa, purché lo studente si trova in una delle seguenti condizioni: stato di quarantena o isolamento fiduciario di singoli studenti o gruppi di alunni; alunno positivo al COVID 19, sempre ché le sue condizioni di salute lo consentano. Continuerà ad essere garantita ovviamente la Dad per le intere classi nei casi contemplati dal D. L. n.1 del 7 gennaio 2022. Quest’ultimo punto faceva parte del regolamento precedente integrato da

argomenti aggiuntivi valutati e deliberati nel corso dell’ultimo consiglio. Soddisfatto il presidente del Consiglio di Istituto Stefano Caggiano che a nome di tutti i membri della componente genitori ha dichiarato: “Abbiamo raggiunto in importante traguardo. Ringrazio i membri del Consiglio di istituto che insieme a me hanno avanzato le proposte dei genitori. Ringrazio la dirigente Rubino e tutti i docenti

che hanno accolto le nostre istanze manifestando una disponibilità degna di nota nonostante nutrissero qualche perplessità in merito. Come ho già detto a qualcuno: le grandi imprese non si raggiungono con la forza ma con la perseveranza”.